Quantcast

Asti, “Teatro Scuola”: 3500 gli studenti partecipanti

Con maggio si conclude il lungo “viaggio” della rassegna “Teatro Scuola 2016-2017” del Comune di Asti, promossa dall’ Assessorato alla Cultura e Manifestazioni, che ha percorso tutto l’anno scolastico.

Il Teatro degli Acerbi e N.I.G. Nuove Idee Globali hanno curato il coordinamento e la direzione artistica del cartellone di spettacoli per le scuole astigiane iniziato il 25 ottobre scorso, che rappresenta il progetto di spettacoli per gli studenti riconosciuto di riferimento e unificato per tutte le scuole astigiane.

Il progetto di incontro tra teatro e le generazioni più giovani si completa con la rassegna di Teatro Scuola nell’ambito del Progetto Teatro Ragazzi e Giovani Piemonte sostenuto dalla Fondazione Piemonte dal Vivo e dalla Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani onlus, che vive grazie alla partecipazione attiva dei docenti, delle bambine e dei bambini, delle ragazze e dei ragazzi delle scuole.  

Il progetto è stato sostenuto anche dalla Fondazione C.R.Asti. Hanno collaborato nella promozione del cartellone la Fondazione Biblioteca Astense Giorgio Faletti, l’Istituto per la Storia della Resistenza di Asti, l’Associazione CRAFT, Crescere Insieme s.c.s ONLUS e la Fondazione Goria.

Il cartellone di spettacoli per le scuole, suddiviso in proposte specifiche per i quattro cicli scolastici (Infanzia, Primaria, Secondaria I grado e Secondaria II grado), è stato strutturato in modo che il Teatro Scuole abbia vera e propria valenza didattica e non sia un mero intrattenimento o animazione ed in modo da poter ottimizzare l’utilizzo degli spazi cittadini (Teatro Alfieri, Spazio Kor – Teatro Giraudi e Casa del Teatro 1 di Via Goltieri).

Il cartellone prevedeva 12 spettacoli (26 recite), oltre ad una specifica offerta di Visite Teatralizzate al Museo del Risorgimento, al Museo dell’Immaginario di Antonio Catalano ed al nuovo Museo La Macchina delle Illusioni presso lo Spazio Kor (Teatro Giraudi).
Le recite complessive realizzate sono state ben 43, con 24 giorni di programmazione a cui hanno partecipato circa 3500 studenti e 250 insegnanti.

Le proposte hanno spaziato nei generi con particolare attenzione a temi legati al programma didattico quali la diversità, la parola, il suono e la musica, la cura e la pulizia della persona e degli ambienti comuni, l’integrazione e la multiculturalità, l’esplorazione e la conoscenza, lo sport e la disabilità che incontra l’abilità. Inoltre spettacoli sui Promessi Sposi e l’astronomia.

Nel programma anche uno spettacolo per la giornata della Memoria sulla shoah, organizzato con l’Istituto per la Storia della Resistenza di Asti.
Tra le novità la visita-spettacolo “Il teatro visto dal palcoscenico” alla sala teatrale e al nuovo Museo della Scenotecnica “La Macchina delle Illusioni” dello Spazio Kor (Teatro Giraudi) organizzata dall’Associazione CRAFT con il contributo della Compagnia di San Paolo, volta alla visita del museo interattivo ed alla scoperta della nascita degli spettacoli, i retroscena e curiosità dell’arte teatrale, il mestiere dell’attore, del regista, dello scenografo e del sarto, dei tecnici addetti alle luci e al suono.

Gli spettacoli sono stati realizzati da compagnie di riferimento del teatro ragazzi regionale e nazionale (la Fondazione TRG, Faber Teater, Stilema e Santibriganti Teatro) e astigiane.