Quantcast

Servizio civile: nelle UICI del Piemonte sono disponibili 16 posti

C’è tempo fino alle ore 14:00 del 10 Febbraio 2022 per candidarsi ai progetti del Servizio Civile Universale promossi dall’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti. La proroga dei termini per la presentazione delle domande, inizialmente fissata al 26 gennaio, è stata comunicata nelle scorse ore. Si allungano dunque i tempi per partecipare al bando nazionale.

Quest’anno UICI Onlus-APS offre complessivamente 993 posti in sette progetti riguardanti il sostegno, l’inclusione e la partecipazione delle persone fragili alla vita sociale e culturale del Paese. “Si tratta – ricorda il presidente di UICI Piemonte, Franco Lepore – di obiettivi importanti, inseriti nell’Agenda 2030 dell’Onu per lo sviluppo sostenibile”.

In Piemonte sono disponibili complessivamente 16 posti, otto dei quali a Torino, quattro ad Alessandria e quattro a Biella.

Con l’emergenza Covid la situazione delle persone con disabilità visiva è peggiorata, le difficoltà sono aumentate e i problemi sono cresciuti – dichiara il presidente di UICI Piemonte, Franco Lepore -. Il Servizio Civile rappresenta un’opportunità fondamentale per tutti noi ed è un’occasione di crescita e di arricchimento per tanti giovani volontari, che potranno vivere un’interessante esperienza di formazione e di cittadinanza attiva, acquisendo competenze e capacità utili sia a livello professionale sia dal punto di vista umano e sociale”.

La domanda di partecipazione deve essere presentata entro le ore 14 del 26 febbraio 2022 esclusivamente attraverso la piattaforma DOL all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it/.

Possono presentare domanda i i giovani tra i 18 e i 29 anni non ancora compiuti al momento di presentazione della domanda. I progetti hanno una durata di 12 mesi e prevedono la certificazione delle competenze professionali. I volontari selezionati riceveranno un contributo economico mensile di 444,30 euro e l’attestato di fine servizio.

Per compilare la domanda è necessario avere lo SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) con un livello di sicurezza 2.

Tutte le informazioni sul bando e sui requisiti di partecipazione sono disponibili nell’apposita sezione del sito nazionale UICI.

Per qualsiasi chiarimento, gli interessati possono contattare direttamente le sezioni UICI piemontesi interessate.