Quantcast

Vita in camper – 5 errori da non commettere

Più informazioni su

I camperisti sanno bene che il mezzo di trasporto sul quale si muovono vanta lati positivi di vario tipo, capaci di rendere qualsiasi vacanza o gita fuori porta, entusiasmante e indimenticabile. Non sempre però la vita a bordo di un camper è facile, specialmente se si non si presta attenzione ad alcuni errori banali.

I 5 errori da non commettere a bordo di un camper

1 – Assenza di manutenzione
Camper nuovi o vecchi, hanno bisogno in primo luogo della giusta manutenzione, pertanto il primo errore da non commettere quando si decide di utilizzare un veicolo abitabile di questo tipo, è quello di non controllare periodicamente il motore, l’olio, le candele e tutte le parti tecniche che lo compongono. Ovviamente tale incombenza non spetta a chi decide di percorrere la strada del noleggio, in quanto in questo caso è l’azienda noleggiatrice ad occuparsene. Chi invece ha un camper di proprietà è bene che si affidi a professionisti del settore, così da essere certi di muoversi a bordo di veicoli sicuri e stabili su strada.

2 – Scarso controllo dell’equipaggiamento
L’equipaggiamento è l’insieme degli oggetti presenti all’interno di un camper o di un qualsiasi altro ambiente. Viaggiare con cassetti aperti, ante non perfettamente chiuse e oggetti che possono cadere al suolo con facilità non è di certo indice di sicurezza. Ecco quindi che quando si viaggia su un camper è consigliato mettersi in moto solo dopo aver messo in sicurezza l’intero equipaggiamento. Anche la distribuzione del peso è importante, specialmente se si trasportano oggetti voluminosi come televisioni, mini frigo, etc.

3 – Parcheggiare senza controllare la pendenza della strada
Il parcheggio di un camper dovrebbe sempre avvenire in piano, magari aiutandosi con una livella da porre sul pavimento per valutare l’inclinazione. Nel caso in cui sia necessario fermare il mezzo in una strada in pendenza, è altamente consigliato l’utilizzo di blocchi per le ruote, così da evitare che il camper si muova in maniera indesiderata.

4 – Partire senza informarsi sulle zone di sosta
Chi vive su un camper o semplicemente vive le proprie vacanze a bordo di esso sa che il mezzo necessita di uno scarico continuo delle acque nere e di un rifornimento costante di acqua pulita per il funzionamento di doccia e lavandino. Pertanto quando si parte per un viaggio è indicato informarsi sulle aree di sosta adibite a tali servizi.

5 – Evitare il confronto con altri camperisti
Sebbene il camper porti le persone a immergersi nella natura, isolandosi da traffico, smog e movida estrema è bene mantenere vivi i rapporti umani, che nel caso dei camperisti portano spesso allo scambio di suggerimenti e aiuti non di poco conto. I camperisti infatti sono conosciuti per la loro capacità di socializzare con estrema facilità. Chi è alle prime armi può cogliere questo aspetto per portarlo a proprio vantaggio, imparando dagli altri cose nuove e ricevere consigli su posti da visitare o sugli eventi presenti in zona.

In conclusione è possibile affermare che il mondo dei camper è ricco di sfaccettature, apparentemente impegnative, ma che una volta vissute portano il viaggiatore a sentirsi pienamente soddisfatto dell’esperienza vissuta.

Foto fonte www.pixabay.com

Più informazioni su