Quantcast

Il Salame Campagnolo di Penny Market richiamato per sospetta contaminazione da Salmonella

Più informazioni su

Penny Market, ha pubblicato sul proprio sito internet, l’avviso di richiamo del Salame Campagnolo Sapor di Cascina a marchio Penny Market.

Il motivo del ritiro dal mercato è la sospetta presenza di salmonella. Il richiamo riguarda esclusivamente il lotto L123 del Salame Campagnolo prodotto da Italia Alimentari S.p.A. e secondo quanto specificato è stato distribuito e venduto nelle regioni Piemonte, Liguria, Lombardia, Veneto, Emilia Romagna, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia. Nello specifico i dati delle confezioni interessate dal ritiro sono: Sapor di Cascina con denominazione di vendita Salame Campagnolo da 150 g Lotto di produzione: Lcon termobe di scadenza minima 01/08/2021.

In via precauzionale, Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, raccomanda i clienti, per evitare problemi di salute, a non consumare il prodotto e a restituirlo al punto vendita per ottenere la sostituzione con un lotto non contaminato oppure il rimborso. L’ingerimento di questo lotto di salame potrebbe causare problemi di saute: la gravità dei sintomi varia dai semplici disturbi del tratto gastrointestinale, fino a forme cliniche più gravi. Nei casi più gravi possono verificarsi batteriemie o infezioni focali a carico per esempio di ossa e meningi, ma ciò accade soprattutto in soggetti fragili come anziani, bambini e soggetti con deficit a carico del sistema immunitario. Nella maggior parte dei casi la salmonella non dà gravi conseguenze e in alcuni soggetti può essere addirittura asintomatica.

richiamo salame penny

Più informazioni su