Quantcast

Il CPIA di Asti incontra l’Istituto Comprensivo di Montegrosso d’Asti con il Progetto Europeo EU.RE.K.A!

Il progetto europeo EU.RE.K.A! del CPIA 1 di Asti, che illustra e diffonde il ruolo della politica di coesione fra gli Stati, mostrandone l’impatto sulla vita quotidiana dei cittadini con la finalità di rivolgersi ad un pubblico nazionale ed internazionale, ha preso in esame il PON (Piano Operativo Nazionale) dell’Istituto Comprensivo di Montegrosso d’Asti.

La ricerca, dal titolo “Dal Locale al Globale. Penso, scelgo, agisco e mi esprimo” mette in evidenza i nessi che intercorrono nell’incontro degli allievi con realtà locali e “globali” eterogenee attraverso l’educazione alla cittadinanza attiva e alla convivenza civile, il consolidamento di competenze di base, in riferimento alla padronanza di strumenti espressivi ed argomentativi, il potenziamento della conoscenza e dell’uso della lingua straniera e la crescita dell’autostima, dell’autocontrollo e della fiducia in se stessi.

L’Istituto Comprensivo di Montegrosso d’Asti è costituito da quattro scuole dell’infanzia; sei scuole primarie e due scuole secondarie di primo grado. Si trova in una zona collinare del Basso Monferrato caratterizzata da intense attività agricole. L’Istituto punta alla partecipazione dei ragazzi alla crescita della collettività, contribuendo allo sviluppo turistico, economico e produttivo, basato sulla tutela del paesaggio, della storia, dell’ambiente.
I partecipanti sono stati trenta studenti delle classi seconde e terze della Scuola Secondaria di I grado “F. Carretto”. Sono stati seguiti dall’esperto esterno e dal tutor interno, oltre che dai soggetti che operano sul territorio, in particolare con le Amministrazioni dei Comuni e le Unioni collinari, le Proloco, il Gruppo promozione UNESCO, l’Avis, l’ASL, la Croce Verde e la Croce Rossa, la Protezione Civile e tutte le Associazioni di volontariato locali.

Il modulo PON realizzato nel 2018-2019, oggetto di indagine del CPIA, si chiama “The global village” e ha compreso lezioni in lingua inglese su tematiche relative al clima, alla geografia, all’ambiente e alle tradizioni del nostro paese. Alcune sono state dedicate alla storia e alle finalità dell’Unione Europea.
I ragazzi hanno avuto modo di esprimere la propria creatività preparando dei volantini su Montegrosso e scrivendo degli articoli di giornale corredati da disegni. Si è voluto mediare l’incontro degli allievi con realtà locali e “globali” eterogenee attraverso l’educazione alla cittadinanza attiva e alla convivenza civile; il consolidamento di competenze di base, in riferimento alla padronanza di strumenti espressivi ed argomentativi; il potenziamento della conoscenza e dell’uso della lingua straniera; la crescita dell’autostima, dell’autocontrollo e della fiducia in se stessi.

Gli aspetti innovativi sono stati la condivisione delle competenze, il coinvolgimento nella vita dei comuni di appartenenza, il senso di comunità e l’inserimento nelle associazioni di volontariato locali, in un territorio sempre più multiculturale per la crescente presenza di immigrati e per un rinnovato flusso turistico.
Il successo delle attività è stato comprovato dalla assidua presenza degli allievi, che hanno sempre dimostrato vivo entusiasmo e attiva partecipazione, con ricadute positive sulle loro abilità nell’uso della lingua inglese, sulla partecipazione alla vita nella comunità locale in una prospettiva di ricaduta globale.