Quantcast

Asti, alla Madonna del Portone una messa per i malati

Domani, sabato 22 maggio, alle 11, al Santuario diocesano della Madonna del Portone verrà celebrata una messa, presieduta dal vescovo Marco Prastaro. Si avvisa che la capienza del Santuario, per ragioni epidemiologiche, è limitata a 180 posti.

Per tutti i ministri straordinari per la distribuzione della Comunione, unitamente alle associazioni e ai movimenti afferenti alla Pastorale della Salute diocesana, questa funzione rappresenterà un momento di preghiera per i malati e i volontari, nonché per il personale sanitario.

Sarà inoltre possibile partecipare, esclusivamente in modalità telematica per ragioni di sicurezza sanitaria, al convegno organizzato dall’Associazione Operatori Sanitari Cattolici in collaborazione con la Pastorale Sanitaria Diocesana dal titolo: Vita, lavoro e fede in tempo di pandemia: “Nessuno si salva da solo”.
“Un ringraziamento per tutti gli operatori sanitari e no, che si sono adoperati nel mettersi in gioco nella carità, attraverso la raccolta di alcune esperienze lavorative e delle tante testimonianze di vicinanza – dichiarano dalla Pastorale Sanitaria – Il fermarsi a riflettere, per fissare la realtà di quello che si sta vivendo, ci aiuta a rielaborare il vissuto del dramma di una pandemia e trasformarlo in resilienza, cioè una risorsa per riscoprici più umani e capire che nessuno si salva da solo”.

L’incontro in presenza non è possibile, ma il tutte le esperienze sono raccolte in video registrazioni disponibili cliccando QUI