Quantcast

“Aldo, Villa Giulia e il fascismo” va in scena l’incontro con Aldo Liscia e Nicoletta Fasano (Israt)

Dopo esser stato lungamente rimandato, causa pandemia, domenica 4 ottobre 2020, alle 17 al Castello di Cisterna, si terrà l’incontro “Aldo, Villa Giulia e il fascismo” con Aldo Liscia e Nicoletta Fasano (Israt).

L’iniziativa è promossa dal Polo cittattiva astigiano albese – I.C. di S. Damiano e Museo di Cisterna con Fra production spa, Israt, Fondazione CdF, Associazione “F. Casetta” e Aimc Asti.

Aldo Liscia trascorre una vita agiata da ragazzino di buona famiglia borghese fino all’emanazione delle leggi razziali nel 1938, che gli proibirono di andare a scuola. Da quel momento la sua vita cambiò. Si trasferì con la madre in Francia, a Nizza, per poter studiare, mentre il padre e i fratelli maggiori rimanevano in Italia senza più poter lavorare. Nel sud della Francia c’era un governo filo-nazista e filo fascista, dopo che i tedeschi avevano invaso il paese ma a Nizza le truppe di occupazione erano italiane. A fine ‘43, però, gli italiani lasciarono la Francia e arrivarono i nazisti. Aldo riuscì a fuggire in Svizzera, solo e senza un quattrino, ma con l’aiuto di un funzionario francese che gli fornì un lasciapassare. In Svizzera con abilità e parsimonia riuscì persino a terminare gli studi universitari. Alla fine della guerra tornò in Italia, dove ritrovò la famiglia, sopravvissuta grazie all’aiuto di brave persone.
La sua vicenda si intreccia con quella della famiglia Ciano.
Il padre fu costretto a vendere ai Ciano – a un prezzo ridicolo – la casa di famiglia, la magnifica Villa Giulia a Livorno.
Edda Mussolini e Galeazzo Ciano vi abitarono fino alla fucilazione di quest’ultimo.

Aldo Liscia, classe 1921, laureato in ingegneria chimica, nominato cavaliere della Repubblica per meriti scientifici, è stato un’autorità nel campo della sicurezza delle centrali nucleari, della produzione del loro combustibile e dello smaltimento delle scorie radioattive. Ricercatore del CNEN, poi ENEA, ha lavorato nelle prime centrali nucleari italiane.
Per iscriversi basta compilare il modulo al link:
https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSe3RBp6cWo1wT7C7uxfC7IF5w-kIuo826CQT_2lPDWefsxw7Q/viewform (o inviare una email a polocittattiva@icsandamiano.it).

L’incontro è valido per la formazione degli insegnanti di ogni ordine e grado.