Quantcast

A Castel Boglione sono cinque i positivi, il sindaco: “Continuiamo a seguire le regole dettate dai DPCM”

Il sindaco di Castel Boglione, Gianfranco Bossi, ha aggiornato i propri cittadini con una lettera sulla situazione dell’emergenza coronavirus nel paese.

“Purtroppo stiamo subendo nuovamente un’impennata dei contagi e questa mia comunicazione non ha il fine di creare allarmismo, ma quello di fornire una giusta comunicazione in base al dati che giornalmente ricevo dal Ministero della Salute” apre la comunicazione del primo cittadino – “Allo stato attuale presso il Comune sono stati riscontrati 5 positivi al tampone e sottoposti alla quarantena obbligatoria, altre 3 persone poste in quarantena a seguito di pregressa positività mentre abbiamo ancora 1 persona posta in isolamento fiduciario”.

Dopo aver aggiornato sull’andamento della crescita dei positivi nelle singole province piemontesi il primo cittadino spiega quale sono le sue intenzioni in merito alla comunicazione in questo periodo: “Rispettando le opinioni di tutti voi sull’emergenza pandemica, è mia volontà tenervi aggiornati sui dati relativi all’intera Regione di modo che abbiate un quadro generale della situazione ed in caso di spostamento al di fuori del nostro Comune sappiate a cosa potenzialmente potreste andare incontro, forte della convinzione che una puntuale trasparente informazione sia la via necessaria per non create fake news (notizie false) che non farebbero altro che ingenerare in ogni singolo cittadino timori e ansie assolutamente inutili poichè frutto di “chiacchiericcio da bar”.”

Poi Bossi richiama tutti al rispetto della normativa: “Continuiamo a seguire le regole dettate dai DPCM e facciamo si che il senso civico presente in ognuno di noi sconfigga l’apatismo ed il menefreghismo che ci porterebbe quasi sicuramente ad una situazione drastica per tutti noi di un nuovo lockdown.”

Segue la comunicazione di una decisione che riguarda la scuola materna: “Ne approfitto per comunicare inoltre che da lunedì 19 ottobre verrà momentaneamente sospeso il servizio di trasporto scuolabus per i nostri bimbi della scuola materna: questa combattuta decisione è scaturita dal fatto che intendiamo anche preservare la salute a l’incolumità dei volontari che si offrono giornalmente e gratuitamente per prestare l’opera di assistenza sullo scuolabus ai bimbi più piccini; dobbiamo pensare che anche queste persone, per mio modo di vedere fantastiche, hanno il diritto di non correre rischi per la propria salute in virtù del fatto che tutte rientrano in quella fascia di età più a rischio di essere contagiati e tutti noi non vogliamo che accada. Spero che capirete il motivo di questo disservizio e me ne scuso fin d’ora.”

In chiusura il sindaco, ripercorrendo questo suo difficile inizio di mandato, si mette a disposizione dei suoi cittadini: “Questa mia prima esperienza da Sindaco di Castel Boglione ha incontrato fin de subito difficoltà che vanno oltre ogni previsione, un primo stato d’emergenza per eventi atmosferici ad ottobre scorso, una seconda ondata ben più intensa a novembre scorso e da febbraio questo nuovo invisibile ma letale nemico, il COVID-19. Siamo tutti qua a vostra disposizione perchè deve essere così; credetemi quando vi dico che indistintamente sono vicino a tutti voi senza preclusioni di sorta è un momento molto difficile non abbiate timore di chiedere aiuto siamo qua proprio per questo.”