Quantcast

Cisterna d’Asti, nuovi incontri culturali promossi dal Polo Cittattiva

Pronti a partire i nuovi incontri promossi dal Polo Cittattiva per l’Astigiano e l’Albese – I.C. di San Damiano d’Asti e dal Museo di Cisterna d’ Asti. Gli incontri sono gratuiti e aperti a tutti.

1) Sabato 12 ottobre 2019 ore 17 – Castello di Cisterna d’Asti – “I miti e la filosofia” Prof. Alberto Banaudi.
La vicenda di un alpino e della sua mula durante la Prima Guerra Mondiale tra umanità e bestialità. In omaggio ai milioni di morti innocenti, siano essi uomini o animali.
http://www.scuolealmuseo.it/blogdidattica/?p=2510

2) Domenica 20 ottobre 2019 ore 16 – Castello di Cisterna d’Asti – La Compagnia degli Acerbi presenta “Soldato mulo va alla guerra”. La vicenda di un alpino e della sua mula durante la Prima Guerra Mondiale tra umanità e bestialità. In omaggio ai milioni di morti innocenti, siano essi uomini o animali.

A seguire presentazione con la Dott.ssa Nicoletta Fasano (Israt) del libro “E’ La guerra. Diario maggio-agosto 1915” di Angelo Gatti – ed. Il Mulino. “Questa guerra è spaventosa. È il rovesciamento di tutte le idee. È la distruzione, per ora, dell’arte militare”.
Http://www.scuolealmuseo.it/blogdidattica/?p=2512

3) Mercoledì 23 ottobre 2019 ore 18, 00 – Castello di Cisterna d’Asti – Gadi Luzzatto Voghera presenta ”Antisemitismo” (ed. Bibliografica) l’autore ne discute con Nicoletta Fasano (Israt).

I governi democratici dimostrano nella storia più recente una crescente attenzione verso il fenomeno dell’antisemitismo, allarmati dall’uso politico che spesso ne viene fatto nei più diversi ambienti. Questo libro sintetizza i principali percorsi storici che hanno contribuito alla strutturazione del fenomeno antisemita come ideologia politica, arrivando a gettare uno sguardo sulla contemporaneità, che vede l’utilizzo di antichi linguaggi rielaborati sui social media a disegnare autentiche campagne di odio razzista. Non solo Shoah, e neppure solo polemica sul conflitto israelo-palestinese che fornisce pretesti per accreditare un linguaggio d’odio antico declinato al presente, al contrario un’ideologia ancora oggi molto radicata che si rinnova e si trasforma pericolosamente, che va studiata e riconosciuta come componente costante del pregiudizio dei singoli.
Http://www.scuolealmuseo.it/blogdidattica/?p=2518

4) Mercoledi’ 30 ottobre 2019 ore 18 – Castello di Cisterna d’Asti – Luciano Bertello presenta “Lino e il Garibaldi. Una storia di osteria” (ed. Sori), ne discute con Sergio Ardissone, Piercarlo Grimaldi, Baldassarre Molino, Giovanni Tesio.

È l’ultimo titolo della collana “I SAPERI DEL FARE. Uomini e luoghi nei paesaggi viticoli di Langhe-Roero e Monferrato”, pubblicato da Sorì Edizioni con l’obiettivo di aggiungere contenuti al riconoscimento che l’UNESCO, dal giugno 2014, ha tributato ai paesaggi e alla civiltà del vino di Langhe-Roero e Monferrato. L’idea della collana, diretta da Luciano Bertello è di rendere omaggio ai personaggi, ai luoghi e ai saperi che, scrivendo pagine fondanti della cultura materiale di Langhe-Roero e Monferrato, hanno contribuito al riconoscimento UNESCO. Un approccio diverso dai soliti libri di cucina, un racconto del “fare” di Lino Vaudano: la sua storia di vita, la sua terra, la sua gente, le atmosfere che si respirano nella sua osteria.
Http://www.scuolealmuseo.it/blogdidattica/?p=2520

S.O.F.I.A. (entro 12/10/2019)
Digitare: “Vecchie e nuove resistenze – 2” oppure il codice: 36399 – Tot. 9 h