Quantcast

Asti, riflettori accesi sulla Grappa alla Douja d’Or con Anag

Domenica 15 settembre, incontro sul distillato italiano e consegna delle medaglie del Premio Alambicco d’Oro

L’associazione Anag, Assaggiatori Grappa e acquaviti continua a tenere accesi i riflettori sul distillato italiano in occasione della Douja d’Or, in corso ad Asti fino a domenica 15 settembre. Gli assaggiatori di Anag Piemonte stanno accompagnando ogni giorno i visitatori nella scoperta del mondo spiritoso, con degustazioni e abbinamenti molto partecipati e affiancati dai cocktail preparati dai barman professionisti di ABI Professional.

Nella giornata di chiusura della Douja d’Or, domenica 15 settembre, Anag consegnerà anche i premi speciali e le 70 medaglie Best Gold, Gold e Silver assegnate a Grappe, acquaviti e Brandy italiano con il 36esimo Premio Alambicco d’Oro, concorso nazionale promosso dalla stessa associazione Anag.

L’appuntamento, intitolato “La Grappa: patrimonio culturale italiano”, prenderà il via alle ore 10 a Palazzo Borello, nella sede della Camera di Commercio di Asti, con la presenza e gli interventi di rappresentanti di AssoDistil e Consorzio tutela Grappa del Piemonte e Grappa di Barolo, oltre ai rappresentanti istituzionali di Comune e Camera di Commercio di Asti.

L’incontro di domenica 15 settembre si aprirà con i saluti istituzionali ed entrerà nel vivo con gli interventi di Alessandro Soldatini, presidente del Consorzio Tutela Grappa del Piemonte e Grappa di Barolo sul tema “Le distillerie, custodi di storia, cultura e tradizione: il ricambio generazionale”, di un rappresentante di AssoDistil, che fornirà un quadro su “La grappa in numeri” e di Paola Soldi, presidente federale di Anag sul tema “Lavorare verso obiettivi comuni: l’importanza di fare squadra”.

Alle ore 11 saranno consegnate le medaglie del 36esimo Premio Alambicco d’Oro e i premi speciali dedicati alla distilleria con il miglior punteggio complessivo e al design, con il riconoscimento “Il vestito della grappa” riservato alla bottiglia giudicata più bella per etichetta e forma, comunicati nei mesi scorsi e disponibili sul sito www.anag.it.

Nel corso della cerimonia sarà ricordata anche la figura di Vittorio Frabetti, con la consegna di una targa per ricordare il presidente di Anag Liguria scomparso prematuramente lo scorso aprile.

Appuntamenti spiritosi nella Douja d’Or. Fino a domenica 15 settembre, gli assaggiatori di Anag Piemonte saranno nel cortile di Palazzo Ottolenghi con il banco di assaggio in collaborazione con il Consorzio Tutela Grappa del Piemonte e Grappa di Barolo, dove sarà possibile degustare tutte le Grappe e le acquaviti che hanno vinto medaglie Best Gold.

Gold e Silver al 36esimo Premio Alambicco d’Oro, concorso nazionale Anag, e le Grappe messe a disposizione dal Consorzio Tutela Grappa del Piemonte e Grappa di Barolo. Nello stesso spazio saranno presenti anche i barman di ABI Professional, pronti a preparare cocktail a base di Grappa.

Fino a venerdì 13 settembre, inoltre, nello spazio Anag sarà presente anche un banco di assaggio con le associazioni del GIA, Gruppo italiano assaggiatori, dove sarà possibile assaggiare abbinamenti fra Grappa e salumi (venerdì 13 settembre dalle ore 17 alle ore 22 con Onas, Organizzazione nazionale assaggiatori salumi); Grappa e Aceto balsamico Tradizionale di Modena (domani, mercoledì 11 settembre dalle ore 17 alle ore 19 con Aed-Abtm, Esperti degustatori Aceto Balsamico Tradizionale Modena) e Grappa e formaggi (giovedì 12 settembre dalle ore 17 alle ore 22 con Onaf, Organizzazione nazionale assaggiatori di formaggi e il Consorzio Robiola di Roccaverano). L’abbinamento insolito e originale fra Grappa e Aceto Balsamico Tradizionale di Modena si svolgerà nel Salone di Palazzo Ottolenghi, con inizio alle ore 21, e sarà accompagnato da piatti e sapori tipici del territorio. L’iniziativa è organizzata da Anag e Consorzio dell’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena. Per partecipare è richiesta la prenotazione scrivendo all’indirizzo mail anagpiemontepresidente@gmail.com.