Quantcast

Nizza Monferrato sempre più “green”: installati due nuovi mini-punti ecologici

A casa li abbiamo tutti, ma nessuno sa dove buttarli.

Cartucce esaurite, lampadine fulminate, caricabatterie inutilizzabili finiscono per diventare un fastidioso ingombro che si accumula negli scantinati o, peggio, che viene smaltito in maniera erronea oppure ancora abbandonato lungo le strade o nelle piccole radure.

Da qualche giorno Nizza Monferrato si è attrezzata per trovare una soluzione concreta a questo inconveniente. Si tratta di due nuovi mini-punti ecologici in cui è possibile depositare tutti quei piccoli rifiuti di vario tipo per cui non esiste una modalità di riciclo differente: cartucce di stampanti, tappi di sughero, telefonini, caricatori e piccoli materiali elettronici in generale, metalli di piccole dimensioni come chiavi e posate, lampadine e pile.

A dare l’annuncio dell’installazione dei due punti ecologici, siti in piazza Garibaldi vicino all’edicola e in piazza XX Settembre lato Cirio, è l’assessore all’Ambiente, Valeria Verri: “Le due colonnine sono state posizionate dalla ditta CSP, il ritiro dei rifiuti invece sarà a carico dell’Asp: il Comune non ha dovuto coprire nessuna spesa e non avrà oneri nemmeno in futuro. Se, come ci auguriamo, nelle prime settimane dovessimo avere un riscontro positivo, il loro numero potrebbe aumentare. Ma la nostra più grande speranza nell’immediato è che i mini-punti possano servire da contrasto indiretto ai fenomeni di sversamento abusivo dei rifiuti nonché da incentivo per il miglioramento della differenziata.”