Quantcast

Uniastiss, terzo appuntamento per il progetto “7 marzo ’91. La Migrazione albanese ad Asti”

Terzo appuntamento, mercoledì 8 novembre in Sala Pastrone del percorso “7 marzo ’91. La migrazione albanese ad Asti: un esempio di integrazione”.

Il progetto, ideato dalla Fondazione Giovanni Goria in collaborazione con la Fondazione Vera Nocentini, Centro di cultura albanese di Torino, Libera Asti, Piam e Consorzio Co.al.a, si rivolge alla cittadinanza tutta, con un’attenzione particolare al mondo della scuola. Agli insegnanti e agli studenti.

Proprio agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado è dedicato l’appuntamento di mercoledì 8 novembre.

Dopo i primi due incontri d’approfondimento al Polo Universitario di Asti che hanno coinvolto i docenti universitari Enrico Miletto e Francesco Vietti, arricchendosi delle testimonianze di Hasan Bulcari (vicepresidente Assoalbania) e Mimoza Mustafa (Responsabile della neonata scuola albanese ad Asti, presso il CPIA), la mattinata di mercoledì sarà dedicata alla visione del docu-film Anija- La Nave del regista Roland Sejko (Istituto Luce, 2012).

Dopo avere approfondito la migrazione albanese con i professori, ora è il momento degli studenti che dopo il lavoro fatto in classe con i propri insegnanti, hanno la possibilità di vedere la storia rappresentata in immagini grazie a questo docu-film.

Nei primi giorni di marzo del 1991, all’orizzonte della costa adriatica dell’Italia meridionale fecero la loro apparizione fantasmagorica, alcune navi che con il loro carico umano hanno segnato l’inizio di quello che sarebbe stato “l’esodo degli albanesi”. Chi erano le persone su quelle navi? Da che Paese partivano? E dove sono oggi, 20 anni dopo? Queste sono alcune delle domande alle quali cerca di dare una risposta il film documentario Anija – La nave che verrà proposto agli studenti.

Sarà un tutto esaurito poiché le adesioni sono state numerose, in particolare dall’Istituto Artom e Monti.

Il prossimo appuntamento progettato per gli studenti, intitolato “Hotel Albania. Due secoli di viaggi, migrazioni e incontri immaginari” è in calendario il 15 novembre alle 10, in Uniastiss.

Il progetto 7 marzo ’91, patrocinato dalla Prefettura di Asti e che vede anche la collaborazione del Ministero della Giustizia, è risultato tra i 10 vincitori (in tutto il Piemonte) della call “Polo del ‘900: Bando per il Piemonte” sostenuta dalla Compagnia di San Paolo per diffondere il modello di valorizzazione culturale del Polo del ‘900. (centro culturale torinese in cui convergono 19 enti partner, uniti dal comune impegno nella ricerca, nella salvaguardia e nella rilettura attualizzata delle tematiche che hanno caratterizzato il XX secolo).