Con la San Vincenzo di Asti, riapre la distribuzione di indumenti usati per famiglie in difficoltà

La Società di San Vincenzo De Paoli riapre la distribuzione indumenti usati per le famiglie in difficoltà.

Lo slogan che campeggia sui volantini della Conferenza Don Bosco parla da solo: “ripartiamo” è scritto con le lettere AMO in maiuscolo, dentro ad un grande cuore rosso. È simbolo di ripartenza, ma anche di amore, l’ingrediente principale di ogni azione all’interno della Società di San Vincenzo De Paoli.

Dopo lo stop dovuto alla pandemia riapre così il servizio con due novità: la prima è che i locali sono stati completamente rinnovati “perché – spiega la presidente della Conferenza Patrizia Feroleto – le persone che usufruiscono dei nostri servizi devono sentirsi a proprio agio, accolti in un bell’ambiente che rispecchi la natura della nostra Associazione ed il desiderio di restituire dignità a chi, per le difficoltà della vita, sente di averla perduta”; la seconda è che, per dare il benvenuto, sia ai sostenitori che donano vestiario, sia a chi viene per usufruire dei nostri servizi, in occasione della ripartenza è stato offerto un rinfresco sul sagrato della chiesa Don Bosco, domenica 18 settembre, con bevande e stuzzichini. Una bella accoglienza che parla d’amore, predisposta all’uscita delle tre messe principali.

Il servizio di ritiro indumenti usati (da benefattori) opera tutti i venerdì, dalle 9 alle 11, mentre la distribuzione alle famiglie bisognose avviene tutti i lunedì, sempre dalle 9 alle 11.

Oltre agli indumenti, in previsione della stagione fredda, si cercano: coperte, lenzuola, asciugamani e tovaglie.

Per informazioni: Patrizia Feroleto, presidente Conferenza Don Bosco, della Società di San Vincenzo De Paoli 3471382822; Caterina Sponza, vicepresidente Conferenza Don Bosco, Società di San Vincenzo De Paoli 3299283531