Polizza RCA: cosa cambia con i nuovi massimali per l’assicurazione auto?

Più informazioni su

Il mercato delle assicurazioni è in continua evoluzione, ma anche le regole che riguardano le polizze auto vengono spesso ritoccate con delle novità.

L’ultima in ordine di tempo è rappresentata dall’innalzamento dei massimali: l’obiettivo di questa correzione è quello di innalzare la garanzia di copertura a favore degli assicurati. In attesa che i nuovi massimali diventino esecutivi con l’approvazione del Ministero dello Sviluppo Economico, vediamo quali sono i cambiamenti in vista.

Secondo quanto previsto dal nuovo articolo 128 del Codice delle Assicurazioni, i massimali per i danni alle persone passeranno da 6,07 milioni di euro a 6,45 milioni di euro; per quanto invece riguarda i danni alle cose, il massimale passerà da 1,22 milioni a 1,3 milioni.

Con i nuovi importi sarà possibile ottenere risarcimenti massimi più alti rispetto a quelli attuali: un’ottima cosa per quegli automobilisti che statisticamente hanno più possibilità di provocare o di essere coinvolti in qualche incidente, come ad esempio chi percorre tanti chilometri o chi ha ottenuto da poco la patente.

L’importanza dell’entità del massimale di un’assicurazione auto

Come evidenziato anche dagli esperti di 6sicuro.it, portale di comparazione di riferimento nel settore delle polizze, in fase di scelta di un’assicurazione auto è bene valutare con attenzione una serie di elementi.

Uno di questi è proprio il massimale, che costituisce la cifra massima che la compagnia può risarcire in caso di sinistro. Il massimale minimo è imposto dalla legge e, come abbiamo visto, è appena stato aumentato sia per i danni alle persone che per i danni alle cose. L’automobilista può comunque chiedere alla compagnia di avere un massimale più alto, anche se questa scelta comporta un aumento del premio della polizza.

Quest’ultimo costituisce il costo dell’assicurazione per il contraente. La sua determinazione dipende da diversi fattori, come l’età e la residenza dell’assicurato, la classe di merito, le caratteristiche del veicolo, le coperture incluse e le eventuali garanzie accessorie. Come detto, pure l’entità del massimale può incidere sull’importo del premio, così come può farlo anche la franchigia.

Gli elementi fondamentali di un’assicurazione auto

La parola franchigia viene utilizzata per indicare quella parte del danno che non è coperto dalla polizza e che quindi risulta essere totalmente a carico dell’assicurato.

Di solito chi è alla ricerca della soluzione più economica opta per una polizza che si limita a garantire la copertura obbligatoria per legge (ovvero la Responsabilità Civile) e che prevede un massimale minimo ed una franchigia alta. Polizze di questo tipo sono sicuramente convenienti al momento dell’acquisto, ma in caso di incidente l’automobilista potrebbe ritrovarsi a mettere mano (anche in modo pesante) al suo portafoglio.

Un altro elemento fondamentale della polizza RCA è il sistema Bonus/Malus. Si tratta della formula contrattuale più diffusa nelle assicurazioni auto e che ad ogni scadenza prevede un rincaro o una riduzione del premio se durante il periodo di osservazione l’assicurato ha causato o non ha causato incidenti.

Sono previste 18 classi di merito: la 14 è la classe di ingresso e rappresenta la tariffa base; gli automobilisti virtuosi possono migliorare di una classe all’anno, mentre chi causa un incidente retrocede di due classi, con conseguente variazione del premio. La percentuale con cui varia la tariffa in base al cambio di classe di merito può cambiare tra una compagnia e l’altra.

Come trovare la migliore assicurazione auto online

Considerando i tanti fattori che incidono sul costo della polizza e la grande varietà di compagnie presenti oggi sul mercato, per trovare la migliore polizza RCA per le proprie esigenze può essere utile calcolare e confrontare i preventivi di più compagnie.

In questi casi, il consiglio è di affidarsi ad appositi portali di comparazione, come appunto 6sicuro.it, che permette di fare questa operazione in modo del tutto gratuito. Basta inserire alcuni dati personali, del veicolo ed assicurativi per poter scoprire le migliori offerte e scegliere quella più conveniente.

Più informazioni su