Quantcast

Grazie alla legge di bilancio 2022, aumentano le indennità di sindaco, vicesindaco, assessori e presidente del consiglio comunale

Più informazioni su

La Legge di Bilancio 2022 approvata in via definitiva dal parlamento il 29 dicembre 2021, ha previsto, ai commi da 583 a 587, un incremento delle indennità di funzione dei Sindaci dei Comuni capoluogo sede di città metropolitana e dei Sindaci dei Comuni delle Regioni a statuto ordinario in una misura percentuale, proporzionata alla popolazione, al trattamento economico complessivo dei Presidenti delle Regioni (attualmente pari a 13.800 euro lordi mensili).

Con la determina dirigenziale 1157, uscita ieri sull’Albo Pretorio, sono state così adeguate anche le indennità per sindaco, vicesindaco, assessori e presidente del Consiglio Comunale della nuova giunta.

Rimangono invece inalterati i gettoni di presenza per i consiglieri comunali.

I nuovi importi delle indennità di funzione degli amministratori del Comune di Asti sono quindi rideterminati, per l’anno 2022.

Il sindaco, Maurizio Rasero, passa da un’indennità mensile lorda di  4.350,00 Euro  a 6.809,50 Euro (compreso tfr).
Il Vice sindaco, Stefania Morra, da 2.561 Euro lordi a 4.263,88 Euro lordi.
Gli assessori passano da una indennità lorda di 2.048,92 a 3.411 euro.
Il presidente del Consiglio Comunale in pectore, Federico Garrone, da una indennità lorda di 2.048,92 Euro passa a 3.411,10 Euro.

A seguito dell’entrata in vigore del decreto ministeriale, la ragioneria del Comune procederà alla corresponsione delle somme spettanti, a titolo di conguaglio, a partire dal 1 gennaio 2022, delle indennità di funzione degli Amministratori comunali (Sindaco, Vice Sindaco, Assessori e Presidente del Consiglio) in carica nel precedente mandato amministrativo, tenendo conto degli importi rideterminati come sopra specificato e nei limiti delle somme già impegnate.

Ecco il documento in originale:

determina indennità giunta

Più informazioni su