Quantcast

Dopo la tappa a Capriglio il “Trovatore in transito” arriva in Valcerrina: le date dei tre appuntamenti fotogallery

Matteo Zenatti, veronese di Tregnago (paese vicino a Soave) sta per arrivare in Valcerrina, per le ultime tappe del suo viaggio a piedi, con arpa sulle orme di Raimbaut de Vaqueiras, alla corte di Bonifacio di Monferrato.

Questa sera, mercoledì, alle 18 sarà nella chiesa di San Rocco a Piancerreto, frazione di Cerrina Monferrato, giovedì alle 21 a La Cantinetta Resort, per chiudere il cammino venerdì a Pontestura, che tra l’altro era una delle sedi della corte itinerante dei marchesi aleramici.

Zenatti, maestro di canto e musicista di musica tradizionale, ad ogni tappa ripropone i brani di Raimbaut. Ad accompagnarlo c’è un altro veronese, Simone Cunico che sta filmando le varie fasi del viaggio per realizzare un docufilm. Il ‘Trovatore in transito’, così il nome del progetto ha fatto tappa, a partire da Dronero, dove si è avvalso della collaborazione dell’associazione Espaci Occitan, a Busca, Saluzzo, Savigliano, Montaldo Roero, Cisterna, Villafranca d’Asti, per fare tappa nel pomeriggio di ieri, martedì a Capriglio, dove il canto delle canzoni accompagnato dal suono dell’arpa e la spiegazione del viaggio sono avvenuti nello spazio privato di Villa Visconti, messa a disposizione dalla proprietà (ad ogni tappa Zenatti ha usufruito della collaborazione e dell’ospitalità di associazioni, scuole di musica, privati).

E così sarà anche nelle tappe della Valcerrina, grazie alla Pro loco Piancerreto, alla Cantinetta Resort di Mombello, al circolo culturale I Marchesi del Monferrato, presieduto dalla vulcanica Emialiana Conti.

E’ un’occasione importante per la Valcerrina per stabilire, sulla base di un precedente storico reale che risale al Medioevo, quando il Monferrato era davvero uno stato europeo, un collegamento con il mondo Occitano e la Provenza” dice Massimo Iaretti consigliere delegato a cultura e turismo dell’Unione dei Comuni della Valcerrina.