Asti al Centro presenta i suoi candidati: “Noi una novità nel centrodestra”

Continuano le presentazioni delle liste in vista delle amministrative del 12 giugno.

Oggi, al circolo Sempre Uniti di via Pallio, si è tenuta la presentazione della lista “Asti al centro“, sostenuta dall’Unione di Centro e da “Cambiamo con Toti”. La lista sosterrà la candidatura di Maurizio Rasero.

All’incontro sono intervenuti il responsabile e portavoce della lista Asti al Centro Stefano Zunino, il coordinatore provinciale Italia al Centro Luca Quaglia, il coordinatore cittadino UDC Ugo Bosia, il coordinatore regionale UDC Paolo Greco, il coordinatore regionale Italia al Centro Massimo Berutti e il Sindaco di Asti Maurizio Rasero insieme a tutti i candidati della lista Asti al Centro.

La nostra lista è una novità importante all’interno della coalizione del centrodestra – spiega  Stefano Zunino aprendo le prestazioni – questo credo sia un dato politico rilevante nelle prossime elezioni che ci vedranno protagonisti. La nostra è una lista di nomi nuovi, che non si sono mai affacciati prima al mondo della politica. Abbiamo formato una lista di 32 persone, con un grande sforzo nella qualità dei nomi scelta”.

Greco: “Portiamo avanti i valori del grande popolarismo europeo”

Il progetto di Rasero vive di un civismo molto forte – afferma Paolo Grecola nostra missione è quella di fargli completare la sua missione che è già vincente. La nostra lista rappresenta il popolarismo europeo, una politica non urlata che poggia le sue basi sulla concretezza”. 

Dobbiamo dare forza al progetto di Maurizio Rasero – ha affermato Luca Quagliaè fondamentale che Maurizio Rasero vinca le elezioni e porti avanti il lavoro che ha fatto in questi cinque anni. Il programma di basa su alcuni punti fermi: le necessità delle persone, dalla sanità al lavoro, i giovani e gli anziani. È importante inoltre  la tutela del suolo e del paesaggio, nonché il rilancio dell’economia promuovendo le giuste infrastrutture per rendere competitivo il Paese”.

Pochi sindaci sono presenti come Maurizio Rasero e si impegnano per l’amministrazione della città – spiega Massimo Beruttiil mio appello a tutti i candidati è quello di seguire il suo esempio e fare una campagna elettorale tra la gente”.

“Mi trovo molto a mio agio con voi qui oggi: so di fare un’affermazione forte ma politicamente ho sempre vissuto nella parte moderata del centrodestra – conclude il sindaco Rasero ed un progetto politico moderato di centro con proposte concrete ad Asti mancava e va quindi a completare la progettualità e le proposte dei cinque anni precedenti dando nuovo vigore e forza”. Il primo cittadino ha poi sottolineato la forza della lista che ha schierato 32 nomi di spessore, a differenza delle compagini della coalizione avversaria, come per esempio i 5 Stelle, che non hanno portato lo stesso numero di candidati.

 

I nomi della lista

Sono 32 i nomi e i volti di Asti al centro: Mauro Pedrolo, Maria Esmeralda Carla Masseroni, Ugo Bosia, Maria Teresa Garramone, Barbara Zavattero, Valerio Musica, Fausto Ghno, Edoardo Orta, Salvatore Zagami, Alessio Zarrilli, Stefania Zanghierato, Alessandro Pia, Giuseppe Mortellaro, Santo Domenico Belfiore, Camilla Pellitteri, Claudia Vanzino, Massimo Morando, Stefano Gallone Gallo, Rossella Tulipani, Andrea Bosco, Alberto Pescarmona, Elena D’Ambra, Maurizio Cren, Veronica Maritato, Lara Roman, Vito Mazzapica, Calogero Lattuca, Riccardo Ferraris, Stefano Ferraris, Iva Lazzaro, Elisa Vetri e Marilena Cervellino.

Asti al centro
Asti al centro
Asti al centro
Asti al centro