Servono sangue e plasma: il sindaco di Asti condivide l’appello dell’Avis nazionale a donare

Più informazioni su

L’AVIS nazionale ha evidenziato che la variante Omicron sta causando criticità anche nel settore trasfusionale: infatti, a seguito dell’incremento del numero dei contagi, in alcune zone del Paese emergono problemi nella raccolta e questa flessione potrebbe aggravarsi nelle prossime settimane.

A tal proposito, è intervenuto in questi giorni il presidente Avis Nazionale, Gianpietro Briola, che, nel ricordare ai donatori di prevenire in ogni modo la diffusione del virus, ha invitato la cittadinanza ad iniziare a donare sangue e plasma, sottolineando che si tratta di un gesto etico e solidale.

Il sindaco Maurizio Rasero, donatore Avis, condividendo l’appello del Presidente Briola, sottolinea “l’importanza della donazione continuativa e volontaria perché oltre a costituire una risposta all’emergenza medico-sanitaria, non genera nuove emergenze”.

Gli astigiani interessati possono prendere contatto allo 0141210410 per programmare e prenotare la donazione presso il centro Avis di Asti, all’ospedale Cardinal Massaia.

Più informazioni su