Quantcast

Servizio civile universale: un posto disponibile al Centro Servizi Volontariato Asti Alessandria

È attivo il bando per la selezione degli operatori volontari da impiegare nei progetti di servizio civile universale.

Sono 56.205 i posti disponibili per i giovani tra i 18 e 28 anni che intendono diventare operatori volontari di servizio civile. Fino alle 14 di mercoledì 26 gennaio 2022 è possibile presentare domanda di partecipazione ad uno dei 2.818 progetti che si realizzeranno, tra il 2022 e il 2023, su tutto il territorio nazionale e all’estero. I progetti hanno durata variabile tra gli 8 e i 12 mesi. Anche quest’anno, ogni singolo progetto è parte di un più ampio programma di intervento, che risponde ad uno o più obiettivi dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite e riguarda uno specifico ambito di azione individuato tra quelli indicati nel Piano triennale 2020-2022 per la programmazione del servizio civile universale.

Gli aspiranti operatori volontari dovranno presentare la domanda di partecipazione esclusivamente attraverso la piattaforma Domanda on Line (DOL) raggiungibile tramite PC, tablet e smartphone all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it dove, attraverso un semplice sistema di ricerca con filtri, è possibile scegliere il progetto per il quale candidarsi. È possibile fare domanda per un solo progetto, è bene ricordare che la presentazione di più domande comporta l’esclusione della partecipazione a tutti i progetti selezionati.

Ai giovani che saranno avviati al servizio civile è riconosciuto un assegno mensile pari a € 444,30.  Nell’ambito del progetto “Nuove frontiere per territori inclusivi”, che fa capo al più ampio programma “Insieme: una storia a colori (Piemonte Orientale)”, il Centro Servizi Volontariato Asti Alessandria, in qualità di partner dell’Ente capofila Comune di Asti, è alla ricerca un/una giovane tra i 18 e i 28 anni di età, interessato ad approfondire la propria conoscenza del mondo del Terzo Settore e del volontariato del territorio, con particolare riferimento al volontariato della disabilità e fragilità.

Il progetto ha infatti l’obiettivo di favorire l’integrazione e l’inclusione delle persone con disabilità ed eventuali altre fragilità socio-culturali in tutti i contesti della vita sociale e culturale, che hanno come obiettivo l’autodeterminazione, lo sviluppo del senso di identità e la vita indipendente, nell’ottica di contribuire a rendere il nostro territorio maggiormente inclusivo.

Possono presentare domanda ragazzi e ragazze in possesso di cittadinanza italiana, oppure di uno degli altri Stati membri dell’Unione Europea, oppure di un Paese extra Unione Europea, purché regolarmente soggiornante in Italia, che alla data di presentazione della domanda abbiano tra i 18 e i 28 anni di età (28 anni e 364 giorni).  Per questo progetto gli aspiranti volontari di servizio civile dovranno essere in possesso anche dei seguenti requisiti: diploma scuola media superiore, dimestichezza con le nuove tecnologie e social network, attitudine a rapportarsi con persone con disabilità e a lavorare in gruppo, disponibilità a partecipare a iniziative organizzate sul territorio in collaborazione con le associazioni e patente B.

Le domande vanno trasmesse esclusivamente on line attraverso la piattaforma Domanda on Line (DOL)
(https://domandaonline.serviziocivile.it) entro il 26 gennaio 2022. Per conoscere meglio il Servizio Civile Universale: https://scelgoilserviziocivile.gov.it/

Per avere informazioni sul progetto “Nuove frontiere per territori inclusivi”, contattare il CSVAA:
at@csvastialessandria.it 0141321897 oppure Ufficio Servizio Civile Comune di Asti 0141399534-423 o
scrivere a serviziocivile@comune.asti.it o visualizzare le pagine Facebook e Instagram Servizio Civile Città di
Asti ed Informagiovani dove si potranno trovare tutte le informazioni.