Quantcast

Lettere al direttore

Patti parasociali di Asp, Uniti si Può: “Chiediamo di vedere i documenti secretati”

Riceviamo e pubblichiamo.


Una delibera di giunta del 11 gennaio 2022 dice che i Patti Parasociali di Asp sono pronti per essere firmati ma che continueranno ad essere secretati. Visto che l’attività del Consiglio comunale cessa 45 giorni prima delle data delle prossime elezioni, questa pratica verrà trattata presumibilmente entro poche settimane.

Il Consiglio comunale deve poter svolgere le propria funzione di indirizzo, a maggior ragione dopo 4 anni di attesa e dopo le tante promesse del Sindaco relative alla risoluzione dei rapporti all’interno dell’Asp fra parte pubblica e privata.

Per tali ragioni è d’obbligo che ai consiglieri comunali vengano forniti immediatamente gli allegati ad oggi inusualmente secretati per consentire lo studio e l’approfondimento dell’ipotetico accordo. Non intendiamo subire colpi di mano o forzature dei tempi. Si tratta di una pratica che richiede uno studio lungo e approfondito e dalla quale dipende il futuro di una delle più importanti aziende del territorio per fatturato e numero di dipendenti. La secretazione dei documenti è, a nostro parere e a parere dei legali da noi consultati, del tutto anomala perché ci pone nell’impossibilità di valutare una situazione estremamente complessa. Temiamo possa nascondere pericolosi sconvolgimenti societari di Asp e, più in generale, della gestione dei servizi pubblici astigiani. Felici di essere smentiti, attendiamo di ricevere la documentazione.

I Consiglieri comunali di Uniti si può
Mauro Bosia
Michele Anselmo