Quantcast

L’Associazione Italia-Israele dedica la Giornata della Memoria al ricordo di Achille Jona

L’Associazione Italia Israele celebrerà la Giornata della Memoria rendendo omaggio alla tomba di Achille “Lino” Jona nel cimitero ebraico di Asti.

La cerimonia si terrà giovedì 27 gennaio alle ore 12 alla presenza del sindaco di Asti, Maurizio Rasero, e di una delegazione dell’associazione di amicizia con lo Stato ebraico composta, tra gli altri, da Tullia Jona, discendente della nota famiglia ebraica astigiana.

Il presidente dell’Associazione Italia Israele, Luigi Florio, rievocherà brevemente la figura dello scomparso. Achille “Lino” Jona, classe 1918, era il quarto figlio di Olga e Leopoldo Jona, nonché fratello di Enrica, Donato, Elda e Laura Jona. Giovane di eccezionale intelligenza, laureatosi in ingegneria elettronica tra mille difficoltà a soli 23 anni, subì le persecuzioni razziali dapprima quale studente universitario quindi come lavoratore al primo impiego, licenziato dopo pochi mesi di attività perché un ebreo nell’Italia fascista non poteva svolgere lavori qualificati. Convinto sostenitore della rinascita dello Stato di Israele, si dedicò allora interamente all’aiuto nei confronti degli ebrei fuggiti dalle persecuzioni nell’Europa centro-orientale e finiti prigionieri nel Monferrato.

Fiaccato nello spirito e nel fisico, morì nel 1942, a soli 24 anni, prima che buona parte della sua famiglia venisse deportata ad Auschwitz.