Quantcast

In Cattedrale ad Asti omaggio a Monica Maillard de Tournon, madre di Vittorio Alfieri

Per il quinto anno consecutivo l’associazione culturale Tempi di fraternità porterà un omaggio alla madre di Vittorio Alfieri, nel giorno del compleanno del figlio, in Cattedrale dove è sepolta.

La commemorazione avrà luogo domenica 16 gennaio. “Il compleanno di un figlio o di una figlia è un riconoscimento del fatto che una donna l’ha fatto nascere; lui non poteva che nascere; dunque è la festa della donna/madre, e in questi tempi di maschilismo sfrenato ci pare molto opportuna” commentano dall’associazione.

L’iniziativa sarà replicata, con il permesso del parroco del duomo, custode dei documenti d’archivio in base ai quali si sa che Monica Maillard de Tournon vedova di Antonio Amedeo Alfieri di Cortemilia, defunta il 23 aprile 1792, è stata sepolta presso l’altare dello Sposalizio di Maria, navata sinistra.

Vittorio Alfieri, oltre alle dichiarazioni di amore filiale per l’ottima madre, non le perdonò di essersi risposata e di averlo consegnato allo zio e tutore Pellegrino Alfieri, grazie al quale fu “incalessato a forza” per essere deportato per “otto anni di ineducazione” nella prigione dorata della Reale Accademia Sabauda. “Vittorio, dunque deve a sua madre il dono, inconsapevole, della genialità scritta nei cromosomi, ma soprattutto il dono, certo non intenzionale, della ribellione a un destino di “normalità” con l’inquietudine perenne che lo accompagnò per tutta la sua breve vita” concludono da Tempi di fraternità.