Quantcast

Asti, i consiglieri a sostegno di Crivelli rispondono a Fratelli d’Italia: “Noi non ci rassegniamo alla caciara e alla rissa”

Più informazioni su

Riceviamo e pubblichiamo la nota stampa del comitato elettorale di Paolo Crivelli sindaco al comunicato di Fratelli d’Italia.


IL NERVOSISMO DI SINDACO E VICESINDACO
Dopo le dichiarazioni offensive di Rasero non potevano mancare le dichiarazioni del Vicesindaco Coppo unitamente al manipolo di Consiglieri Fratelli d’Italia. Già il fatto che l’Assessore di una delle più importanti deleghe comunali, l’Urbanistica, anziché lavorare per la città e produrre atti amministrativi si dedichi al dileggio degli avversari: “più che una conferenza stampa pareva una seduta di psicanalisi collettiva…” la dice lunga sul senso istituzionale che guida il Vicesindaco. Queste reazioni scomposte e fuori luogo dimostrano tutto il nervosismo che serpeggia nella coalizione di centro destra nonché la furibonda competizione tra Sindaco e Vicesindaco.

Speravamo in una competizione elettorale basata sul confronto serio di idee e programmi, quasi increduli ci rendiamo conto che, fin da subito, il centrodestra farà una campagna elettorale improntata alla caciara, all’insulto, al dileggio degli avversari. Peccato, un’altra occasione persa per un dibattito costruttivo su Asti e l’Astigiano, un’occasione persa per confrontarsi sulle ricette migliori per produrre sviluppo sostenibile – possiamo dire “sostenibile” Coppo? – per provare a ridurre l’inquinamento in città – possiamo dire “inquinamento” Coppo? – per un uso del territorio e della leva urbanistica improntato alla programmazione – possiamo dire “programmazione” Coppo? – dove tutti i cittadini sono uguali e con uguali diritti – possiamo dire “diritti” Coppo? – e non dove per taluni sono previsti binari veloci mentre altri attendono mesi e mesi.

Caro Vicesindaco noi non ci rassegniamo alla caciara e alla rissa come vorresti tu, ognuno evidentemente ha il suo DNA, e continueremo a provare a confrontarci sui temi che interessano ai cittadini. Fin da subito potremmo ribadire colpo su colpo, evidenziando tutte le carenze e gli errori della Giunta Rasero a partire dall’Urbanistica, da te guidata, e che sta vivendo i peggiori giorni della sua storia dal punto di vista dell’efficienza e dei risultati ottenuti, ma non cadremo in questo “giochetto” della contrapposizione frontale che, evidentemente, “ti fa tanto sangue”.
Divertitevi pure a rendere caricaturale il concetto del “noi e dell’io” ben conoscendo, avendolo vissuto nella vostra amministrazione, quale sia la differenza tra un solo io, il dominus, che decide tutto e sopra tutti e un noi che, al contrario, cerca di dare valore alle idee, conoscenze, valori di tutti.

Infine ci permettiamo sommessamente di darti, darvi un consiglio. Siamo in tempi di pandemia, Asti ha avuto tanti morti. Tantissime persone non hanno potuto essere curate adeguatamente e hanno visto annullate, dall’oggi al domani, visite ed interventi per cui attendevano da mesi se non anni. Scherzare, di questi tempi, sulla necessità di “visite mediche” dimostra scarsa se non nulla sensibilità di fronte a tutte le persone che non ce l’hanno fatta o stanno soffrendo.
Noi siamo orgogliosi di avere il nostro medico, ancora in questi giorni nella trincea anti covid, e siamo felice che abbia messo le sue competenze, la sua sensibilità e umanità a disposizione di tutta Asti, Voi compresi.

Asti, 25/01/2022

I consiglieri comunali della coalizione
Mauro Bosia
Michele Anselmo
Mario Malandrone
Angela Quaglia
Maria Ferlisi
Luciano Sutera
Giuseppe Dolce

Più informazioni su