Quantcast

Asti, bilancio in positivo per i servizi demografici dopo la riforma

Anagrafe e Stato Civile reggono l'urto della pandemia anche grazie a quaranta aperture straordinarie per agevolare i cittadini in questi mesi di emergenza

“Quello dei servizi demografici non è un settore che abitualmente comunica alla stampa: però  tutti i dipendenti hanno operato in questi anni di pandemia in situazioni oggettivamente difficili. Per questo motivo abbiamo voluto comunicare il lavoro fatto in questi anni“.

Con queste parole il sindaco Maurizio Rasero ha illustrato il lavoro del servizio anagrafe dopo la ristrutturazione dei mesi scorsi voluta dal sindaco: “Abbiamo creato una squadra che ha garantito una produttività maggiore al servizio dei cittadini. La struttura ha garantito non solo i livelli qualitativi dei servizi ma ha cercato anche di venire incontro alle esigenze dei cittadini. Un ringraziamento va a tutto il personale per l’impegno dimostrato in questi mesi difficili”.

“Abbiamo cercato di cambiare il metodo di lavoro per garantire un servizio migliore agli operatori e ai cittadini in maniera tale da eliminare code e disservizi” commenta l’assessore Renato Berzano

I DATI

E’ toccato alla dirigente del settore Giuliana Dabbene alla responsabile Lucia Origlia raccontare, attraverso i numeri l’attività svolta in questi mesi difficili, grazie alla disponibilità del personale che ha permesso quaranta aperture straordinarie degli sportelli per permettere il regolare svolgimento delle pratiche:   “Gli operatori si sono resi disponibili al cambiamento – affermano –  le aperture straordinarie sono state rese possibili grazie alla collaborazione di tutto il personale comunale”.

Sono 10750 le  carte di identità emesse nel 2021, superiori al 2020 (7089 CIE emesse), al 2019 (9227 CIE) e al 2018 (7590 CIE).

Sono 1602 le pratiche di immigrazione, anche queste in aumento rispetto agli anni precedenti.

Allo Stato Civile sono stati registrati 1859 decessi, 811 nascite, 266 pubblicazioni di matrimonio, 448 autorizzazioni di cremazione, 5 unioni civili.  “Anche nei mesi del primo lockdown del  2020 l’ ufficio di Stato Civile è rimasto aperto per registrare gli atti di nascita e morte”.

1396 le tessere elettorali che sono state stampate, mentre sono 1300 i certificati emessi per le raccolte firme referendarie.

Per quanto riguarda i pass ZTL/ZTM, sono circa 130 i contatti ogni giorno per la richiesta di diverse pratiche: sono stati rilasciati 1508 permessi di scarico/carico, 243 permessi ZTM, 852 permessi per domiciliati in ZTL, 144  per manifestazioni, 136 per cerimonie e oltre 2093 per segnalazioni di ingressi giustificati in ZTL.

L’ufficio del sindaco, inoltre, ha celebrato nel 2021 104 matrimoni e ha concesso 63 nuove cittadinanze.

Il personale dei servizi demografici ammonta a 34 persone: inoltre ci sono 6 persone che arrivano dai PUC che lavorano nei servizi demografici che fanno parte di progetti di natura sociale e 6 persone dai PUC (Progetti utili alla collettività) per l’accoglienza dei cittadini negli uffici: si tratta di percettori di reddito di cittadinanza che sono impiegati in questo ruolo dal marzo 2021. Ci sono inoltre 3 ragazzi che operano negli uffici con progetti di inserimento dei servizi sociali.