Quantcast

Le immagini dell’Astigiano come supporto per i pazienti: iniziativa del reparto di rianimazione dell’Ospedale di Asti

La bellezza delle immagini e il conforto di un paesaggio familiare: da qualche settimana le pareti del reparto di Rianimazione dell’Ospedale Cardinal Massaia sono abbellite da una quindicina di foto in alta definizione di panorami dell’Astigiano.

È un progetto di umanizzazione delle cure ideato fin da prima della pandemia Covid dal personale della Rianimazione, diretto dal dottor Alessandro Bianchi, e portato avanti in questi ultimi mesi. L’obiettivo è migliorare la qualità della degenza per i pazienti ricoverati e rendere più accoglienti gli spazi a beneficio dei familiari e degli stessi operatori. Gli scatti sono opera della canellese Debora Branda e di una Oss del reparto, Maria Carla Valedi, mentre le stampe sono state realizzate grazie al contributo e alla generosità di cittadini e aziende del territorio. L’intenzione è inoltre quella di tenere ancora aperto il progetto, nell’ottica di aumentare il numero di immagini presenti in reparto.

La fotografia è quindi usata come mezzo di comunicazione con il paziente. Le immagini sono disposte in modo tale che ogni ricoverato possa sempre vedere almeno una foto: diverse esperienze infatti portano a ritenere che uno stimolo visivo positivo possa non soltanto rendere meno gravosa la permanenza del paziente, ma anche essere di supporto alle terapie e aiutare nella fase della ripresa.

In questo senso non è casuale la scelta dei soggetti, panorami della campagna e delle colline astigiane e piemontesi (ogni scatto è comunque stato effettuato nella provincia di Asti), che permettono di rimanere in ogni momento connessi ai luoghi in cui si vive e allo stesso tempo di valorizzare il territorio e le sue bellezze. Suscitando emozioni forti e profonde, come il richiamo al senso di appartenenza e alla quotidianità, di fronte a un contesto caratterizzato invece dalla costante presenza delle luci al neon e dal rumore legato all’attività operativa.

“È un’iniziativa di grande sensibilità da parte dei nostri operatori, che ringrazio unitamente ai cittadini e alle realtà del territorio che hanno contribuito – sottolinea il Direttore Generale Asl At Flavio Boraso –. Da tempo è stato riconosciuto come un ambiente confortevole e stimoli esterni positivi possano essere di reale supporto per i pazienti: siamo pronti a sostenere tutti i progetti che andranno nella direzione dell’umanizzazione delle cure”.
La Rianimazione ringrazia le ditte Transfer Grafica e Marmoinox per il supporto ricevuto e i cittadini che hanno contribuito al progetto.

Nelle foto sotto alcune delle immagini collocate in reparto; nella foto principale il riconoscimento che il personale della Rianimazione ha voluto tributare alle autrici delle fotografie, Maria Carla Valedi e Debora Branda, con due targhe ricordo raffiguranti il territorio.

immagini astigiano reparto rianimazione ospedale astiimmagini astigiano reparto rianimazione ospedale astiimmagini astigiano reparto rianimazione ospedale astiimmagini astigiano reparto rianimazione ospedale astiimmagini astigiano reparto rianimazione ospedale asti