Quantcast

Le Rubriche di ATNews - Il Tri-angolo di Mengozzi

Il Tri-Angolo di Fabio Mengozzi: Coltelli musicali

Più informazioni su

Dodicesimo e ulitmo appuntamento del 2021 con la rubrica mensile che arricchisce le proposte per i lettori di Atnews.it.

Coltelli musicali

Ho sempre pensato che a seconda di come interpretiamo la realtà, essa potrà presentarsi con facce differenti, persino opposte. Il coltello ne è un esempio. Si tratta infatti di un utensile che può essere adoperato in modi molteplici, a seconda delle intenzioni di chi lo impugna: ausilio importantissimo nel facilitare il taglio degli alimenti e come strumento di lavoro, diventa arma micidiale in grado di arrecare la morte se nelle mani di un assassino.

Ma vi è un particolare tipo di coltello che pochi conoscono e che merita di essere portato all’attenzione dei lettori: mi riferisco ai cosiddetti “coltelli musicali” in uso nelle corti rinascimentali ed oggi conservati in Inghilterra, recanti melodie musicali incise sulle lame. La funzione di questi utensili è dubbia, visto che il taglio delle carni era compito della servitù di corte; ma è interessante notare che mentre da un lato il coltello riporta inciso un testo di benedizione per il cibo, sull’altro lato della lama si trova una sorta di ringraziamento. Non è quindi azzardato ipotizzare che i coltelli musicali avessero una funzione rituale in occasione di particolari cerimonie, nel corso delle quali potevano essere intonati canti ad inizio e in conclusione.

Fabio Mengozzi

“Il Tri-angolo di Mengozzi” prende spunto da un intervento sul nostro quotidiano del musicista astigiano di fama internazionale Fabio Mengozzi, compositore, pianista, direttore d’orchestra e docente di musica, in seguito ai fatti di Corinaldo (clicca QUI).

L’obiettivo della rubrica è quello, sempre nel massimo rispetto delle scelte musicali di tutti, di fornire con nozioni semplici un punto di vista alternativo da quello che offrono ogni giorno i media, di educare ed indirizzare i giovani alla musica profonda, spirituale, in modo da ampliare le possibilità di scelta nell’ascolto della musica.

 

Più informazioni su