Quantcast

Domani ad Asti il convegno di Coldiretti “A.A.A. Ambiente. Alimentazione. Agricoltura. La Terra parla, insegna e nutre”

Domani, domenica 5 dicembre, alle 10 è in programma il convegno organizzato da Coldiretti Asti dal titolo “A.A.A. Ambiente. Alimentazione. Agricoltura. La Terra parla, insegna e nutre” presso la sala polifunzionale del Mercato Contadino in corso Alessandria 271 e viale Pilone 184/a.

Temi e relatori:
“I cambiamenti climatici: impatti sull’agricoltura con scenari nel breve e lungo termine” a cura del Climatologo e Meteorologo LUCA MERCALLI
“Gli alimenti da laboratorio. Una tendenza contro natura” a cura del Medico Dietologo e Nutrizionista Clinico GIORGIO CALABRESE
“La centralità dei mercati di Campagna Amica: una moderna storia di comunità” a cura del Direttore Nazionale della Fondazione Campagna Amica CARMELO TROCCOLI
“Passato, Presente, Futuro: il primo anno del Mercato Contadino di Campagna Amica Asti” a cura del Direttore Coldiretti Asti DIEGO FURIA
Conclusioni a cura del Presidente Coldiretti Asti MARCO REGGIO

Così, anticipa il suo intervento il climatologo Mercalli: “la filiera agroalimentare, coinvolta nei cambiamenti climatici, può fare molto sia per ridurne l’impatto globale sia per adattarsi alle nuove condizioni locali. L’importante è non lasciarsi sorprendere impreparati, ma pianificare con cura le contromisure da adottare in base agli scenari climatici futuri, che prevedono più caldo e più eventi estremi”.

“Un altro problema riguarda la produzione di carni e verdure artificiali – prosegue il Medico Dietologo Calabrese – Occorre comprendere che la naturalità del prodotto garantisce salute, mentre l’artificialità produce denari per le tasche di poche persone. Quando si parla artificiale, in questo caso, ci si riferisce a “prodotti” da laboratorio che rendono innaturale il prodotto stesso, e dei quali, ad oggi, non si conoscono gli effetti sulla salute”.

“In Italia, il fenomeno dei Farmer Market è sempre più diffuso e contribuisce a rendere le città italiane più moderne rispetto ai temi della sostenibilità ambientale, all’accesso al buon cibo e al recupero di momenti di socialità e di fiducia reciproca tra città e campagna, tra consumatore e produttore – fa sintesi Troccoli della relazione al tavolo del Convengo di domenica.

“In quest’ottica e direzione – precisa il Direttore Coldiretti Asti Furia, – abbiamo concentrato le nostre energie per rendere il Mercato Contadino di Campagna Amica sempre più vicino e rispondente alle aspettative delle famiglie astigiane. Un mercato a portata di mano che coniuga il cibo sano a km zero con tante iniziative trasversali di carattere culturale, sociale, formativo/informativo, ludico ed esperienziale”.

“Un altro traguardo del team di Campagna Amica e dei produttori associati all’insegna della salute e della qualità ambientale, alimentare e agricola – chiosa il presidente Coldiretti Asti Reggio.

Ingresso libero con Green Pass fino ad esaurimento dei posti disponibili. Convegno fruibile anche in diretta sulla pagina Facebook Coldiretti Asti.

convegno coldiretti