Quantcast

Con Oro Incenso Mirra – Presepi nel Monferrato il racconto del Quarto Re Magio

L’edizione numero sei di Oro Incenso Mirra – Presepi nel Monferrato si arricchisce non solo di presepi ma anche di momenti culturali e di animazione, in collaborazione con l’Ecomuseo Basso Monferrato Astigiano che realizzerà un nutrito programma di momenti di incontro, musica e animazione culturale, in cui le comunità ospiti, le famiglie, i bambini avranno l’occasione di incontrare alcuni tra i più famosi e rappresentativi personaggi tradizionali del presepio.

Immancabile sarà il pastore monferrino Gelindo, il sognatore Benino, poi la lavandaia: chi non ce li ha nel presepe? Per una volta tutti loro faranno la loro apparizione in carne e ossa, le “statuine” più famose prenderanno la parola, per raccontare dal loro punto divista ciò che accadde nella notte di Natale. Si ascolteranno anche musiche della tradizione natalizia, suonate da artisti d’eccellenza, selezionati da Joint Music.

Nell’edizione 2021 protagonista sarà anche il Racconto del Quarto Re Magio, di cui Patrizia Camatel ha dato qualche anticipazione durante la conferenza di presentazione ma che non vi sveliamo, per invitarvi ad andare a scoprire personalmente in un incontro che si terrà a Grana sabato 11 dicembre alle 16, nel salone della Pro Loco, a cura dell’Archivio Teatralità Popolare di Casa degli Alfieri e che vedrà la partecipazione dell’antropologo astigiano Piercarlo Grimaldi e dell’artista Antonella Armosino, autrice di un originale presepe di bottiglie ricoperte di creta, in cui sono rappresentati Quattro Re Magi.

Cosa si può svelare in anticipo? Questo personaggio, pur essendo meno noto dei Tre Re Magi che giunsero coi loro doni a onorare il Bambin Gesù, vanta una tradizione che risale ai primi secoli del cristianesimo, e che riguarda la memoria del nostro territorio, come dimostra un vasto studio antropologico e iconografico condotto tra Monferrato e Langa dall’antropologo Piercarlo Grimaldi.
Chi è e da dove viene il Quarto Re Magio? Perché non è giunto a Betlemme insieme agli altri? Quali doni portava con sé e chi li ha ricevuti?

A Grana saranno lette memorie e racconti sul Quarto Re Magio, che ha ispirato nei secoli vari autori e artisti, tra cui il drammaturgo astigiano Luciano Nattino, grande amante della tradizione del presepe e autore di una poetica versione letteraria di questa misteriosa e affascinante figura.
L’intento dell’iniziativa è quello di consegnare alla memoria delle nuove generazioni la tradizione del Quarto Re Magio, seguirne le tracce sempre più flebili, alla ricerca di testimoni che ricordino parti o versioni dell’antico racconto.
A tal fine questa storia verrà anche raccontata nelle scuole: gli studenti verranno invitati ad immaginare e rappresentare il Quarto Re Magio con disegni, sculture, scritti, elaborati di ogni tipo che possano arricchire e innovare la tradizione che cominciava così, come una formula magica: “Quattro sono i Tre Re Magi…”
Gli elaborati verranno raccolti in una pubblicazione.
Le storie sopravvivono solo fino a che qualcuno le racconta e qualcuno le ascolta e Oro Incenso Mirra – Presepi nel Monferrato rappresenta l’occasione per riscoprirne alcune sul presepe legate alle nostre tradizioni e memorie locali.

PROGRAMMA
Monale (AT), Chiesa di Santa Caterina d’Egitto
Mercoledì 8 dicembre 2021, ore 16.30
“Santo bucato!” La natività raccontata dalla lavandaia del presepe
Teatro Popolare Europeo. RINVIATO AL 30 DICEMBRE -> Al via Oro Incenso Mirra-Presepi nel Monferrato: cambio di programma per le iniziative a Monale causa maltempo

Grana (AT), Salone della Pro Loco
Sabato 11 dicembre 2021, ore 16
“Quattro sono i tre Re Magi…” incontro con musica e racconti alla riscoperta del Quarto Re Magio
Piercarlo Grimaldi, Francesco Visconti e J’Arliquato di Castiglione d’Asti

Castagnole delle Lanze (AT), Salone Parrocchiale
Giovedì 16 dicembre, ore 20.30
“Il Natale di Gelindo” spettacolo di tradizione per marionette a filo
Compagnia Marionette Grilli

Castagnole Monferrato (AT), Chiesa Parrocchiale San Martino
Domenica 19 dicembre 2021, ore 16
OSA BRASS QUINTET concerto di Natale del quintetto di Ottoni dell’Orchestra Sinfonica di Asti

Montegrosso d’Asti, Salone Polivalente (Piazza Saracco)
Giovedì 23 dicembre 2021, ore 16
“Il Sogno di Benino” il personaggio dormiente nella stalla
Teatro delle Forme

Il progetto è realizzato con il patrocinio della Provincia di Asti e il contributo della Regione Piemonte e della Fondazione CRT. È attuato con la Rete Ecomusei Piemonte e il Laboratorio Ecomusei.