Quantcast

Un libro e una sedia montascale motorizzata per la Croce Rossa di Costigliole d’Asti

Ieri, domenica 14 novembre presso la sede della Croce Rossa Italiana di Costigliole d’Asti, sono state presentate al pubblico due iniziative a sostegno della locale delegazione.

Giornata importante per la CRI di Costigliole d’Asti – dice il referente della sezione Giorgio Gozzelino – la sedia montascale, donata dal Lions Club Costigliole d’Asti, a cui siamo grati per la sollecitudine nella risposta alle nostre esigenze. Questa si è resa indispensabile per le attività di assistenza, rendendo più efficaci gli interventi dei Volontari. Il dono del Lions Club è affiancato alla presentazione del libro “Dragone e la storia di Bionzo” di Guido Boeri e Dante Chiola i cui proventi delle vendite, per volontà degli autori, vanno a beneficio della Croce Rossa di Costigliole”.

L’iniziativa vuole dimostrare il nostro tangibile apprezzamento nei confronti della pluriennale attività svolta dai militi della locale sezione – dice Mario Narciso presidente del Lions Club – nell’auspicio che sempre più ampie siano le attività di cooperazione con le Associazioni locali nell’ambito del costante impegno e attenzione che questo Club dedica alle esigenze del territorio”.

Dal canto loro, Guido Boeri e Dante Chiola hanno precisato che il libro è stato scritto durante il confinamento in casa per la pandemia per ricordare eventi, folclore, personaggi e tradizioni del territorio di Costigliole ed in particolare della frazione Bionzo. Poiché già la stampa del libro si è orientata su una casa editrice Onlus (cooperativa di solidarietà) hanno pensato di donare anche gli utili, derivanti dalle vendite, in assistenza sul territorio.

Alla manifestazione hanno partecipato cittadini, rappresentanti di Associazioni attive sul territorio e Autorità: tra queste Fabio Carosso, Vice Presidente della Regione Piemonte, che ha portato il proprio saluto e apprezzamento. Stefano Robino, Presidente provinciale della CRI di Asti, ha sottolineato che “è determinante fare sistema tra le varie Associazioni di volontariato per affrontare al meglio e superare non solo l’attuale momento emergenziale, ma anche le quotidiane esigenze assistenziali della popolazione”.

Nel suo intervento, il Sindaco, Enrico Cavallero ha precisato: “Ritengo importantissimo il ruolo della CRI a fianco della comunità costigliolese che si è rivelato indispensabile in questi due anni di pandemia. Per questo motivo voglio, a nome di tutta l’Amministrazione comunale che rappresento, esprimere un sincero e sentito ringraziamento al presidente provinciale Robino, al delegato di Costigliole Giorgio Gozzelino e ai tanti Volontari che ogni giorno e tutti i giorni prestano servizio per questa rilevante funzione sociale. Ringrazio anche il Lions Club Costigliole d’ Asti, Dante Chiola e la famiglia Boeri per i significativi gesti di solidarietà. A questi si unisce l’Amministrazione comunale con una offerta di 3000 euro, derivanti da un’attenta gestione dei fondi covid, per premiare l’enorme sforzo della CRI costigliolese nei mesi di pandemia”.