Quantcast

Inaugurate nelle sedi Artom di Canelli e Asti le panchine rosse, simbolo della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne

Oggi, giovedì 25 novembre, si celebra la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne.

A tal proposito, nelle sedi dell’Istituto Tecnico “Artom” di Asti e Canelli, sono state fornite due panchine rosse dipinte dagli studenti, grazie alla collaborazione della ditta Marmoinox (presso cui i ragazzi svolgono attività di pcto) e dei Rotary Club di Asti e Canelli, con il patrocinio di Stati Generali delle Donne e di CREIS Aps.

Inaugurazione panchine rosse Artom asti 25/11/2021

A prendere la parola per primo è il Preside dell’Artom di Asti, Franco Calcagno: “I simboli aiutano a ricordare, a ricordarci soprattutto dell’importanza di essere qui oggi. Dentro di noi dobbiamo andare oltre allo stereotipo che esistano cose al maschili o al femminile, che si tratti di studio, sport e lavoro. Noi affidiamo questa panchina a voi studenti, ve la regaliamo per far sì che diventi un simbolo per un pensiero positivo. Quando vi sederete su questa panchina rossa, tenete bene in mente di cosa c’è scritto sopra. ‘La strada della violenza si ferma qui’ “. 

Da parte sua il Presidente della Provincia di Asti, Paolo Lanfranco esprime: “Vi voglio mettere sotto la lente di ingrandimento un paio di riflessioni. La prima riflessione è un invito a voi ragazzi: condividete qualsiasi informazione. Non abbiate paura di denunciare alle autorità competenti anche le più minuscole forme di violenza, pure quelle che vi possono sembrare di poco conto possono scaturire in qualcosa di più. La seconda riflessione verte sulla vostra attenzione a quello che avviene nel mondo. Ci sono ancora realtà dove le donne non hanno gli stessi diritti degli uomini, e questo non è normale. Il vostro ruolo è fondamentale per mettere un pezzettino in più giorno dopo giorno. Vi ringrazio personalmente per quello che – ne  sono certo – farete in questo senso”.

Le parole del Sindaco di Asti, Maurizio Rasero: “Oggi è la giornata per l’eliminazione della violenza sulle donne. Su questa eliminazione tutti noi ci dobbiamo concentrare. Le autorità fanno la loro parte, offrendo un servizio h24 7 su 7 al fine di intervenire e supportare donne vittime di violenza. Un’altra importante mano la potete dare voi ragazzi, denunciando ove possibile qualsiasi tipologia di movimento che vi può sembrare non consono. Quello che vi posso garantire, in qualità di Sindaco, è che noi ci siamo per offrirvi tutto il sostegno di cui necessitate. Con il vostro prezioso aiuto possiamo migliorare questo mondo per non dover più vivere giornate come questa”.

Inaugurazione panchine rosse Artom asti 25/11/2021

Infine un breve discorso di Chiara Cerrato, professoressa e referente per le Pari Opportunità: “La prima prevenzione parte da qui. Scuola, educazione, cultura del rispetto. Delle donne e più in generale dell’altro. Ed informazione, una catena che non lega ma libera. Importante sapere a chi ci si può rivolgere, che c’è una rete che può offrire aiuti e sostegno, che si può raccontare, denunciare, fuggire”.

Nella foto sottostante, l’inaugurazione della panchina rossa all’Istituto Artom di Canelli, che ha preceduto in mattinata quella di Asti.

Panchine rosse canelli artom