Quantcast

Asti, consegnate le borse di studio Rodolfo De Benedetti a due studenti di Classico e Scientifico

Nel pomeriggio di ieri, giovedì 18 novembre, si è svolta a Palazzo Civico la cerimonia di consegna delle borse di studio alla memoria dell’Ing. Rodolfo De Benedetti.

La borsa di studio è stata istituita nel giugno 1988 a seguito di una donazione al Comune di Asti da parte dell’ingegnere Rodolfo De Benedetti e della moglie signora Pierina Fumel. La famiglia Debenedetti, nella persona di Franco De Benedetti, figlio del promotore di tale riconoscimento, contribuisce all’erogazione di due borse di studio  annuali a due allievi, uno del liceo Classico “Vittorio Alfieri” e uno del Liceo Scientifico “Francesco Vercelli”, che si sono particolarmente distinti nel conseguimento del diploma.

Gli studenti meritevoli della borsa di studio “Ing. Rodolfo De Benedetti” anno scolastico 2020/2021,  sono stati Federico Levati, maturità classica e Giorgio Vincenzo Bosco maturità scientifica. Agli studenti, è stata consegnata dal sindaco Maurizio Rasero la borsa di studio del valore di € 1.000,00 cadauno. Sono intervenuti: il sindaco di Asti, l’assessora all’Istruzione Elisa Pietragalla, Luisella Regge, responsabile Servizio Istruzione e Servizi Educativi, Stella Perrone dirigente del Liceo Classico “Vittorio Alfieri”, Cristina Trotta dirigente del Liceo Scientifico “Francesco Vercelli” e, in contatto telefonico, la professoressa Maria De Benedetti.

Presenti anche i familiari degli studenti premiati che hanno potuto vivere l’emozionante e importante traguardo
raggiunto dai loro ragazzi.
La professoressa Maria De Benedetti ha voluto salutare telefonicamente i giovani vincitori con parole di stima
e incoraggiamento a continuare sulla strada intrapresa, lasciando loro il seguente messaggio: “Ogni anno, un
giorno di felicità, ci rassicura che ci sono i giovani di cui essere orgogliosi. Voi siete documento di una
ricchezza intellettuale e morale che dà alla nostra società la fiducia nel futuro”.
Il Sindaco Rasero e l’Assessore Pietragalla, congratulandosi con i due studenti vincitori per la capacità e
l’impegno di studio dimostrati, hanno augurato loro di poter continuare il percorso di crescita verso obiettivi
sempre più importanti, nella ferma convinzione che la nostra società abbia bisogno di giovani talentuosi che
possano dare impulsi nuovi e decisivi al cambiamento.