Quantcast

A Moncalvo due mesi di venerdì con la rassegna culturale “Block Notes”

Non solo arte pittorica da ammirare ma anche cultura attraverso libri e approfondimenti. Aleramo Onlus dà il via in questi giorni alla nuova rassegna dal titolo “Block Notes”, un vero e proprio carnet di appuntamenti che si susseguiranno nei pomeriggi del venerdì fra i mesi di novembre e dicembre a Moncalvo.

Block Notes rappresenta la nuova veste dei “Sabati al Museo”: varia il giorno e si amplia l’offerta del cartellone il quale diventa veicolo di informazioni, notizie, idee e occasioni di confronto e di cultura presso il polo museale e bibliotecario, con una serie di presentazioni ed altre iniziative presso l’adiacente sala della Biblioteca, con accesso da piazza Buronzo (Municipio).

Si comincia venerdì 5 novembre, in collaborazione con l’Unione dei Comuni della Valcerrina-Area Cultura, nel contesto dell’iniziativa LibriInValle realizzata con associazioni e comuni del territorio. Alle ore 17.30 verrà presentato il libro dell’autore monferrino Mattia Rossi “Ezra Pound e la musica – Da Omero a Beethoven”. I lavori verranno introdotti dal presidente Aleramo, Maria Rita Mottola a cui farà seguito l’intervento del consigliere delegato alla cultura dell’Unione Valcerrina Massimo Iaretti che dialogherà con l’autore Mattia Rossi.

Quest’ultimo riscopre il legame con la musica che per il poeta americano non fu affatto secondario e, nell’excursus di questo rapporto tra le due arti, musica e letteratura (che durerà per tutta la vita dello scrittore), vengono approfondite le varie fasi di approccio alla “Musa”, dallo studio della musica sacra, alle recensioni di Pound come critico musicale prima, come saggista musicale poi, alle sue composizioni, all’organizzazione dei concerti a Rapallo, con gli ‘Amici del Tigullio’, all’importante e decisivo ruolo avuto nella riscoperta di Vivaldi. Mattia Rossi, in questo scritto, unisce la capacità comunicativa diretta propria del giornalista con la conoscenza della materia del critico musicale avendo, infatti, pubblicato studi ed articoli specialistici sul canto gregoriano, sulla musica trobadorica e nella Commedia di Dante in diverse testate nazionali ed internazionali.

La rassegna proseguirà venerdì 12 novembre con la trasferta a Vercelli a presentare il libro di Aleramo editore “La regola delle Orsoline” a cui hanno collaborato Giuseppe Costanzo, Alberto Cottino, Giuseppina De Simone e Gianfranco Cuttica di Revigliasco.

Il 19 novembre è invece prevista la presentazione del libro “La notte del capitano e altre storie di Langhe” (ed. Buendia Books) alla presenza dell’autore Mario Zunino. Attraverso quest’ultimo evento inizierà una collaborazione con la casa editrice diretta alla promozione della lettura e di autori piemontesi che proseguirà nel prossimo anno accanto ad altra casa editoriale sempre piemontese.

Il 26 novembre si continua con “Io c’ero – Cinquantuno storie tra fascismo e liberazione”, libro firmato da Laura Nosenzo e Loredana Dova e coeditato da Araba Fenice e dalla Provincia di Asti per ricordare il 25° anniversario del conferimento all’Ente della Medaglia d’Oro al valor militare per i valori della Resistenza. Saranno presenti Laura Nosenzo ma anche uno dei protagonisti del libro che abita a Moncalvo.

Il 3 dicembre si proseguirà con “Illiberale Madre Naturale – La Dea, i conflitti e le epidemie nel mondo greco” di Vittoria Longoni con la quale viene data continuità agli incontri “DonnaDonne” con autrici che parlano al femminile le quali saranno nuovamente protagoniste il 10 dicembre con la presentazione del libro di Maria Grazia Ronchi dedicato alla storia di Orsola Maddalena Caccia “Per donna ch’io sij. Orsola Maddalena Caccia e la comunità di Moncalvo nel Seicento” (Edizioni Dell’Orso). Il 4 dicembre invece si svolgerà un pomeriggio dedicato a “Sua Maestà il bue grasso” con la ricerca a tre mani pubblicata da Franco Guarda, Davide Biagini e Franco Solito “Il bue nella storia dell’uomo e nella tradizioni del Piemonte” che inaugurerà la storica Fiera del Bue Grasso.