Quantcast

San Damiano d’Asti, l’Amministrazione chiede un “punto giallo” alla Casa della Salute

L’amministrazione di San Damiano d’Asti ha svolto nei giorni scorsi un incontro con la direttrice del distretto Asl Elena Tamietti.

Al centro del colloquio come ha illustrato il sindaco di San Damiano Davide Migliasso, la casa della salute sita nel Comune. “Abbiamo fatto presente alcune esigenze, come il ripristino dei servizi rimasti fermi a causa della pandemia di Covid. Radiologia, per esempio,è uno di quei reparti che devono essere ripristinati il prima possibile”. Un’altra richiesta dell’amministrazione e quella di ottenere un punto giallo per il pagamento dei ticket sanitari direttamente all’interno della struttura.

La Casa della salute di San Damiano ha un bacino di utenti di circa 15mila persone, e soffre come tante altre strutture sanitarie di una cronica carenza di personale.
L’ Amministrazione ha anche richiesto il potenziamento del servizio dei medici di base, che vede attualmente impegnati circa 8 dottori, di cui uno che ha chiesto trasferimento.
Nel frattempo sono partite anche a San Damiano le somministrazioni delle terze dosi del vaccino anti Covid. Lunedì scorso si è tenuta una giornata dedicata agli over 80.

Altre notizie dal paese:
– si avvicina l’appuntamento con la fiera del tartufo, in programma il prossimo 8 novembre. Domenica si terrà un nuovo appuntamento di ricerca simulata del tartufo a cura dell’associazione trifulau sandamianesi.Tra gli appuntamenti della settimana del Tartufo, anche lo spettacolo teatrale “Il Battito del Bosco” alle ore 21 di sabato 6 novembre al Foro Boario, che attraverso le vicissitudini di una giovane cercatrice permetterà ai più piccoli di comprendere che cosa significa davvero la ricerca del tartufo e quanta passione sia necessaria. Lo spettacolo è gratuito ed è organizzato dal Comune di San Damiano e dall’ATL Langhe Monferrato e Roero. La compagnia teatrale è la “inQuanto Teatro” di Firenze.
– Domenica si terrà il mercatino dell’antiquariato dalle 8 alle 19 da piazza Rino Rossino lungo via Roma fino a piazza Camisola e baluardo Palestro. “Il mercatino è in continua crescita quantitativa e qualitativa – afferma l’assessore Flavio Torchio – stiamo valutando di espanderlo ad altre zone del concentrico per i prossimi appuntamenti. È un importante appuntamento perché porta in paese appassionati da tutta la regione”
– sabato 30 ottobre si terrà la festa di Halloween, annullata lo scorso anno a causa del Covid. In piazza Libertà, alle ore 15,30 si terranno musiche e animazioni stregate, letture spaventose e merenda in tema. A seguire, alle ore 17, ci sarà uno spettacolo di giocoleria spaventoso. L’evento è riservato a bambini fino a 12 anni di età. Festa anche in frazione Gorzano domenica 31 ottobre con al pomeriggio animazione per bambini e alla sera a cena a tema
– il 4 novembre si terranno le celebrazioni per la giornata dell’Unità nazionale e delle forze armate. Rispetto al consueto programma, con la messa nella parrocchia di San Vincenzo e la commemorazione dei caduti, quest’anno si aggiungerà anche il ricordo del Milite Ignoto, cittadino onorario di San Damiano, nel centenario della inumazione. Alle 20.45 in sala consiliare presentazione del libro “I piemontesi sul fronte occidentale” del giornalista Giancarlo Libert
-Venerdì 5 novembre alle 21 in sala consiliare presentazione del libro “La terra del Diavolo Rosso”, di Franco Bocca. Introdurrà la serata Domenico Quirico.