Quantcast

Rapina due donne in Piazza I maggio, arrestato un uomo

L'arresto è stato possibile grazie alla collaborazione tra Polizia di Stato e Polizia Locale di Asti

Nel pomeriggio di sabato scorso, 9 ottobre, durante il servizio di controllo del territorio, gli operatori della Polizia di Stato – Squadra Volante della Questura di Asti, insieme alla Polizia Locale, hanno arrestato un 30enne italiano, resosi responsabile di rapina ai danni di due anziane donne.

La ricostruzione dei fatti. Intorno alle 15.30 circa, una Volante della Polizia è infatti intervenuta in Piazza I Maggio a seguito della segnalazione di un’avvenuta rapina. Giunti sul posto, i poliziotti hanno aiutato alcuni agenti della Polizia Municipale che avevano fermato un malvivente, un 30enne pregiudicato che poco prima, si è avvicinato a due donne anziane, intente a conversare tra loro sul marciapiede, e si è avventato sulla borsa di una di queste, facendola rovinare a terra con violenza. Contestualmente l’altra donna ha tentato di afferrare la borsa, ma il rapinatore tirandola a sé con forza, ha trascinato a terra anche quest’ultima.

Contemporaneamente, il personale della Sala Operativa della Questura ha visionato le telecamere di videosorveglianza cittadine che avevano ripreso l’azione, ripercorrendo il tragitto effettuato dal giovane, consentendo in tal modo ai colleghi intervenuti sul posto di ricostruire con precisione la dinamica dei fatti.
Le due malcapitate sono state immediatamente soccorse e trasportate all’Ospedale Civile; una di loro, la signora che tentato di recuperare la borsa della conoscente, ha riportato la frattura del bacino.

Il malvivente, una volta condotto in Questura, ha tentato di aggredire più volte gli Agenti delle Volanti.
L’uomo è stato tratto in arresto per i reati di tentata rapina pluriaggravata, lesioni aggravate e resistenza a P.U.. Su disposizione del Sostituto Procuratore della Repubblica di turno, l’arrestato è stato condotto presso la Casa di Reclusione di Asti e, nella giornata di ieri, il Tribunale ha convalidato l’arresto e disposto la custodia cautelare in carcere, in attesa dello svolgimento del processo.