Quantcast

La Robiola di Roccaverano DOP protagonista alle fiere e in tv

La stagione estiva appena trascorsa ha visto la Robiola di Roccaverano DOP presente a tanti eventi: fiere, manifestazioni, degustazioni.

Il Consorzio di Tutela della Robiola di Roccaverano DOP fa una panoramica di quella che è stata l’estate 2021, proiettandosi verso il futuro. In primis, partendo dalle cose più recenti, lo scorso 29 settembre una troupe televisiva del celebre programma “Geo” in onda su Rai Tre ha girato il materiale video per un servizio sul formaggio. Le immagini sono state riprese nel paese di Roccaverano, alla Scuola della Roccaverano, sui pascoli e all’interno di uno dei caseifici consorziati al fine di potere presentare al pubblico l’intera filiera produttiva. Il servizio sarà messo in onda prossimamente [renderemo nota la data quando verrà resa pubblica, NdR].

Intanto, si è concluso il percorso, durato ben 2 anni, del progetto “Rob-In” al quale hanno aderito anche i produttori territoriali di salumi, vini, farine, dolci, zafferano, cereali, miele e vermouth. L’ultima degustazione, alla quale ha preso parte un buon numero di appassionati nel rispetto delle normative COVID, ha visto in scena anche la mostra fotografica firmata dal fotografo Manuel Cazzola che ha immortalato nei suoi scatti artistici i volti e i prodotti del pettirosso “Rob-In”. L’iniziativa è dunque stata abbracciata con soddisfazione da tutti coloro che vi hanno preso parte: produttori e pubblico. Il Consorzio di Tutela della Robiola di Roccaverano DOP si augura di potere continuare su questa strada per dare sempre più importanza alle filiere produttive delle specialità artigianali del comprensorio di produzione del tipico formaggio caprino.

Oltre alle degustazioni guidate del pettirosso la Robiola è stata presente al 20esimo Salone Internazionale dell’Alimentazione: il CIBUS di Parma svoltosi dal 31 agosto al 3 settembre. L’evento parmense ha riscontrato un successo che è andato oltre alle aspettative con 2 mila aziende presenti e 40 mila visitatori dei quali 2 mila dall’estero. “La Roccaverano – spiegano dal Consorzio – accompagnata dai formaggi Castelmagno e Murazzano, è stata rappresentata dall’ONAF grazie ad una collaborazione decisamente costruttiva.”

Sempre con altri due formaggi, l’Ossolano e il Murazzano, l’ONAF e Terre Alte DOP c’è stata la presentazione congiunta durante le giornate di CHEESE 2021 nella città di Bra. La 13esima edizione della famosa kermesse internazionale dedicata ai prodotti lattiero caseari andata in scena dal 17 al 20 settembre è stata anche questa volta un ottimo successo.

Non possiamo certo non menzionare un altro evento di pregio: la Douja D’Or di Asti. “Per questa manifestazione – sottolineano dal Consorzio – ringraziamo la collaborazione con ONAF delegazione di Asti e Piemonte Land of Perfection divenuta di recente Piemonte Land of Wine; ovvero il Consorzio volto a valorizzare le eccellenze vitivinicole che ci ha ospitato all’interno dei suoi spazi fieristici.” La Robiola è stata presente anche ad altri appuntamenti sia in Piemonte che fuori porta come in Francia, a Beausoleil, presso il Marché des Couleurs et Saveurs d’Italie.

Appuntamento poi ad Acqui Terme il 7 ottobre 2021. “Ci lasciamo dunque un passato di sole che si è rivelato molto interessante per la promozione della Robiola di Roccaverano DOP e già guardiamo al futuro.” 

Non passerà molto tempo senza la Robiola di Roccaverano DOP: i prossimi appuntamenti sono la Fiera del Tartufo di Mombercelli del 17 ottobre, Gusta Cherasco live il 23 e 24 ottobre nel cuore della storica città e la Fiera del Tartufo di Canelli il 21 novembre.