Quantcast

La Douja del Monferrato: ripartenza con il piede giusto

Si è chiusa con successo la manifestazione al Palazzo del Michelerio.

Oltre 2.500 degustazioni, un pubblico nazionale e internazionale di tutte le età, un territorio che si muove assieme. È questo il bilancio finale della Douja del Monferrato, lo spazio del Consorzio Barbera d’Asti e Vini del Monferrato in ambito Douja d’Or.

Con l’ultimo fine settimana si è chiuso un calendario fitto di appuntamenti, che ha portato al Palazzo del Michelerio una pluralità di ospiti provenienti dal mondo del giornalismo, della musica, dello sport e della comunicazione. A completare la rassegna sono stati il cantautore lombardo Davide Van de Sfroos, il giornalista Andrea Scanzi, l’imprenditore Oscar Farinetti e l’artista Linda Messerklinger con Vicio dei Subsonica. Confermato il grande successo anche delle cene gourmet con DoctoChef Federico Francesco Ferrero, già vincitore della terza edizione di Mastechef Italia, che con il suo progetto in collaborazione con le Pro loco del Monferrato ha fatto il tutto esaurito.

«Abbiamo vinto la scommessa che avevamo lanciato – dichiara Filippo Mobrici, Presidente Consorzio Barbera d’Asti e Vini del Monferrato – La Douja del Monferrato è stata premiata da un pubblico costante e sempre più interessato alle nostre denominazioni. Abbiamo inoltre dimostrato concretamente cosa vuol dire fare sinergia nel nome del territorio e grazie alle collaborazioni con Fondazione Mos, Collisioni e le associazioni di categoria Coldiretti, Cia e Confagricoltura abbiamo fatto ancora un passo in più: abbiamo offerto un calendario di incontri di grande livello con artisti, personaggi televisivi, campioni sportivi e giornalisti; abbiamo valorizzato le eccellenze del nostro territorio in modo sinergico e unitario; abbiamo aperto una visione diversa alla quale nessuno era ancora abituato. Risorse preziose che non dovremo disperdere, ma che dovranno rappresentare stimoli nuovi per il futuro del nostro intero territorio».