Quantcast

La Banca d’Alba si allarga: sede distaccata per Genova e nuova filiale a Nizza Monferrato

I dati di fine settembre anticipano un 2021 con tutti gli indicatori in salute: la crescente fiducia di famiglie e imprese si è tradotta in un aumento dei volumi complessivi di 670 milioni, per superare gli 11 miliardi complessivi.

Su queste solide basi Banca d’Alba si appresta ad aprire la sua nuova sede distaccata a Genova, che si aggiunge alle 5 filiali del Ponente ligure in cui opera da ormai vent’anni, e la filiale di Nizza Monferrato, che rafforza la presenza nell’astigiano dove conta già 10 filiali. Un’operazione questa apparentemente in controtendenza in un periodo storico caratterizzato dalla chiusura di sportelli in favore della digitalizzazione, ma assolutamente coerente con la politica di Banca d’Alba di fornire un servizio personale quotidiano e capillare.

Il Direttore Generale, Riccardo Corino: “Sono oltre 600 i genovesi che nei mesi scorsi hanno già manifestato l’interesse di entrare a far parte della nostra compagine sociale, e sono oltre 500 i nicesi già clienti e Soci della nostra Banca: un segnale importante che ci indica quanto i valori cooperativi ed il nostro modo di fare Banca siano già apprezzati in queste piazze”.

Il Presidente, Tino Cornaglia: “Ci siamo sentiti accolti ancor prima di aprire: a Genova manca una presenza forte del Credito Cooperativo e cercheremo di portare valori differenti rispetto al resto del panorama bancario; a Nizza il discorso è diverso perché si tratta di una città molto affine alle altre che serviamo, sia per tessuto sociale che imprenditoriale”.

L’apertura della sede di Genova è prevista martedì 12 ottobre, giorno molto importante per la città poiché coincide con la scoperta dell’America, mentre la filiale di Nizza Monferrato verrà inaugurata il giorno 26 ottobre.