Quantcast

In Prefettura ad Asti diversi i temi affrontati dal Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica

Nella mattinata del 12 ottobre 2021, presso la Prefettura di Asti, si è tenuto il Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, alla presenza del Questore e dei Comandanti provinciali dell’Arma Carabinieri, della Guardia di Finanza e dei Vigili del Fuoco nonchè del Presidente della Provincia di Asti e del Sindaco di Asti, accompagnato dal Comandante della Polizia Municipale.

Nel corso della seduta è stato condiviso il protocollo siglato recentemente tra il Ministero dell’Interno e l’Ente Nazionale Sordi–ENS, con il quale è stato reso operativo in ambito nazionale il servizio 112Sordi che consiste in un sistema di chiamata che, componendo il numero 800.800.112, consentirà alla persona non udente di interagire con gli operatori attraverso una chat testuale.
Il protocollo prevede anche l’attivazione di un portale dedicato, 112sordi.it, sul quale è possibile, tra l’altro, pre-registrare i propri dati per agevolare l’identificazione al momento di una eventuale chiamata di emergenza.

Sono stati, poi, valutati i progetti presentati dai Comuni di Asti, Canelli e Nizza Monferrato che otterranno un finanziamento, a valere sul Fondo della sicurezza urbana del Ministero dell’Interno, per la realizzazione di progettualità funzionali alla prevenzione e al contrasto della vendita e della cessione di sostanze stupefacenti attraverso interventi che potranno prevedere il rafforzamento delle attività di controllo da parte della Polizia locale nonché iniziative di tipo formativo e divulgativo.

La riunione è proseguita con l’esame della circolare della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 1°/10/2021 contenente “Raccomandazioni operative per prevedere, prevenire e fronteggiare eventuali situazioni di emergenza connesse a fenomeni di frana e alluvione durante la stagione autunnale 2021”.
Nell’occasione è stata ribadita l’importanza, ai fini della mitigazione del rischio, delle attività di prevenzione individuate dal Codice di protezione civile quali le pianificazioni e l’allertamento del Servizio nazionale, l’informazione alla popolazione e la diffusione della conoscenza e della cultura della protezione civile.

A tal fine, il prossimo 24 ottobre avrà luogo la campagna informativa “Io non rischio” che, sin dall’anno 2011, promuove la conoscenza dei rischi idrogeologici e dei corretti comportamenti da adottare. Il materiale divulgativo potrà essere consultato all’indirizzo http://iononrischio.protezionecivile.it/

Infine è stato effettuato un punto di situazione su criticità, segnalate da privati cittadini, legate alla fruizione degli spazi pubblici o aperti al pubblico nel Capoluogo, concordando l’attivazione di ulteriori coordinati servizi di vigilanza e controllo, da parte delle Forze di Polizia, con il concorso della Polizia Locale, nelle aree interessate.