Quantcast

Domenica al via la 67° Fiera Nazionale del Tartufo Bianco di Moncalvo

Più informazioni su

Ritorna il tradizionale appuntamento con la Fiera Nazionale del Tartufo Bianco di Moncalvo.

La 67° edizione andrà in scena domenica 24 e 31 ottobre e sarà caratterizzata da una mostra mercato di prodotti tipici, quali tartufi, funghi, nocciole, salami e vino. Saranno oltre 120 gli espositori presenti. Come lo scorso anno saranno ospitate attività commerciali di Patti (ME), città con cui Moncalvo è gemellata. Saranno presenti tre espositori pattesí: due di prodotti gastronomici e uno di tipiche ceramiche sicule. La presenza di espositori non piemontesi conferirà anche quest’anno la connotazione nazionale alla fiera.

Grande adesione dei commercianti di tartufo, che sono stati privilegiati nella selezione degli espositori. Per i commercianti moncalvesi è stata applicata una tariffa agevolata per la partecipazione all’evento; 6 sono i produttori di Moncalvo che hanno aderito e saranno presenti in piazza con i propri prodotti.

La pro loco è pronta ad affrontare entrambe le domeniche con 3 offerte: il pranzo presso la sede, lo stand gastronomico in piazza Carlo Alberto e il pranzo degli escursionisti. Anche quest’anno, al centro della piazza sono stati previsti trenta metri per consentire la consumazione delle pietanze, mentre lo stand gastronomico si troverà nell’angolo del torrione. Saranno rispettate tutte le regole di distanziamento e di somministrazione.

Due sono le passeggiate in programma con Colibrìescursioni: una nella zona dei Gessi e l’altra nella valletta di Guazzolo. Entrambe le camminate termineranno in prossimità di aziende agricole, dove gli escursionisti potranno-fare una piccola degustazione e acquistare i prodotti degustati.

A cornice della fiera, la cultura. Durante le due domeniche di fiera sarà visitabile la terza mostra temporanea del 2021 presso il Museo Civico di Moncalvo, dal titolo “Nostalgia del mare” di Labar ed esposizione delle opere di Roberto Gianinetti, ispirate alla Divina Commedia. Di grandissimo pregio la mostra permanente, dove sono apprezzabili alcune opere del Caccia, un De Chirico, un disegno di Modigliani e uno Chagall. Visita alla neoinaugurata sala “Roberto Maestri”, dedicata al Monferrato e alla sua storia. Tutte le visite saranno guidate e sarà possibile acquistare il catalogo della mostra. Sarà esposta la pergamena che conferisce il titolo di città a Moncalvo del 1705.

Due saranno le mostre dislocate in città: una dedicata al noto pittore Mario Pavese in piazza Garibaldi, organizzata dai figli Roberto ed Elvira, e l’altra presso Casa Lanfrancone organizzata da l’ingegner Emilio Lanfrancone che verterà su ricordi di famiglia della fiera del tartufo.

Lo scorso anno la rassegna culinaria non si è tenuta, quindi non ha compiuto gli anni. Pertanto si riparte dalla edizione 35, con 11 ristoranti che proporranno menù con tre portate al tartufo bianco e vino incluso, abbinato e scelto dal ristoratore. Il format sarà: 11 ristoranti per 11 Cantine.  La rassegna culinaria coinvolge attività di Moncalvo e dei dintorni e offre la possibilità di vivere il tartufo anche dopo la fiera.

Per poter svolgere in sicurezza l’evento sono stati redatti piani per offrire una fiera non blindata ma controllata con rigore. Non ci saranno varchi di ingresso, ma ci sarà l’obbligo di indossare la mascherina anche se si è all’aperto. Ci saranno postazioni per igienizzare le mani e, sia per gli espositori che per il pubblico, sarà obbligatorio possedere il Green Pass. Le Forze dell’Ordine per tutto il giorno faranno controlli a campione.  A questo si aggiunge il “breath truffle” il bicchiere con tappo in gomma forato, già utilizzato nel 2020, che permette di aspirare l’aroma del pregiato tubero senza doverlo toccare.

Di seguito il programma nel dettaglio delle due giornate

Ore 9.00 Apertura del mercato della 67a “Fiera del Tartufo Bianco di Moncalvo”.
Ore 9.30 Apertura delle iscrizioni al Concorso degli esemplari di Tartufi
Ore 11.30 Chiusura delle iscrizioni e valutazione della Commissione Giudicatrice.
Ore 12.30 Premiazione e Assegnazione del Trofeo Città di Moncalvo “Tartufo d’Oro” e “Zappino d’Argento”.
Dalle ore 11.00 fino alle 15.00 Attivo lo stand gastronomico della Pro Loco in piazza Carlo Alberto
Ore 12.30 Pranzo su prenotazione presso la sede della Pro-Loco

Camminata mattutina tra le colline insieme a Colibriescursioni, accessibile a tutti, con contributo. Per informazioni sulle escursioni e prenotazioni contattare il numero 3332387218 o scrivere a colibriescursioni@gmail.com

Visitabili i camminamenti del Castello presso l’ufficio turistico (Piazza Antico Castello)

Apertura del Museo Civico (via Caccia 5 – dalle 10.00 alle 18.00)
Al primo piano, mostra permanente delle opere della collezione Montanari (De Chirico, Chagall, Modigliani, Guttuso), di Orsola Maddalena Caccia, del Fondo di arte giapponese e africana. Visita alla neoinaugurata sala “Roberto Maestri”, dedicata al Monferrato e alla sua storia. Al secondo piano, mostra temporanea “Nostalgia del mare” di Labar ed esposizione delle opere di Roberto Gianinetti, ispirate alla Divina Commedia.
Tutte le visite sono guidate ed è possibile acquistare il catalogo della mostra. Sarà esposta la pergamena che conferisce il titolo di città a Moncalvo del 1705.

Chiese aperte: S. Francesco, S.Antonio e Santuario di Madre Teresa di Calcutta

Durante le due giornate è attivo il servizio gratuito di bus navetta dai parcheggi alla piazza.

Per info: info@fieradeltartufodimoncalvo.it, https://www.fieradeltartufodimoncalvo.it/it/home.html

Più informazioni su