Quantcast

Debutta a Castellero con il duo Mazzoletti-Luzzani la decima edizione di Cantantibus Organis

Domani, Sabato 9 ottobre alle ore 21 nella chiesa parrocchiale di Castellero, prenderà avvio Cantantibus Organis 2021, il festival organistico internazionale curato dall’Istituto Diocesano Liturgico-Musicale di Asti, giunto con successo di pubblico e di critica alla sua decima edizione che è anche quella della ripresa dopo la pausa forzata nel 2020 causa pandemia.

Ad esibirsi al concerto iniziale saranno Tommaso Mazzoletti (organo) ed Enea Luzzani (flauto) con un programma che prevede musiche di Stamm, Langlais, Baker, Yon, Bebussy e Morlacchi. Gli altri appuntamenti, sotto la direzione artistica di Daniele Ferretti, sono così programmati:

23 ottobre ore 21 a Quattordio con Federica Iannella
28 novembre ore 16 a Roatto con Walter Gatti (organo) e Elena Saccomandi (viola)
5 dicembre ore 16 a Callianetto con Fabio Ciofini

Il festival Cantantibus Organis punta a creare momenti di ascolto nei quali gli organi a canne vengono valorizzati sia nell’utilizzo solistico che abbinati ad altri strumenti. In quanto rassegna itinerante, si apre alle realtà limitrofe alla città di Asti ospitando organisti anche provenienti dall’estero. Il festival è sostenuto dalla Fondazione CRAsti e Fondazione CRT, in collaborazione con MiBACT, Regione Piemonte, Fondazione Piemonte dal Vivo con il contributo dei Comuni di Castell’Alfero, Castellero, Quattordio e Roatto. Per tutte le serate sarà necessario presentare Green Pass.