Quantcast

“Consumi o scegli”? Alla Bottega Altromercato di Asti scegliere conviene e si può avere il caffè in omaggio

Dal 6 al 21 ottobre alla Bottega Rava Fava di via Cavour 83 – in contemporanea in tutte le Botteghe Altromercato italiane – si ripartirà dal Caffè Manifesto per la campagna ‘Consumi o scegli?’.

Il Caffè, prodotto simbolo del Commercio equo e Solidale è il primo ad avere una confezione che narra e spiega l’importanza di scegliere un prodotto Altromercato; a breve uscirà il secondo prodotto manifesto: una tavoletta di cioccolato.
Il filo conduttore è di sensibilizzare il consumatore su scelte di consumo critico e responsabile.
Il caffè manifesto proviene da filiere etiche di storici produttori fair trade e biologici dell’America Latina; ottime produzioni di altura che producono caffè 100% qualità arabica dal gusto aromatico e fruttato con torrefazione gusto italiano; l’eco pack è senza alluminio.
In questi quindici giorni la Cooperativa della Rava e della Fava andrà a raccontare il viaggio di un chicco di caffè equo e solidale in tutto il suo percorso, dal seme alla torrefazione.

Ma scegliere il caffè giusto conviene! Con 25 euro di spesa prodotti alimentari Altromercato il Caffè Manifesto è in omaggio.

CAFFE’ MANIFESTO OTTOBRE 2021

Dal mini sito web creato per l’occasione https://www.altromercato.it/consumi-o-scegli/ vengono evidenziati alcuni passaggi.

Quando acquisti un prodotto, sei sicuro di conoscerlo veramente?
Prendiamo il caffè, per esempio. Per molti di noi è un rituale, un piacere quotidiano irrinunciabile. Spesso, però, per chi lo produce il caffè è sinonimo di sfruttamento, speculazione, precarietà.
Se è vero che sempre di più le scelte dei consumatori sono in grado di orientare il mercato e di influenzare il comportamento delle aziende, ora è più che mai urgente iniziare a prendere una posizione, scegliere con consapevolezza prodotti che sono un’alternativa concreta al mercato tradizionale perché più sostenibili, più giusti, più rispettosi dei diritti di tutti e dell’ambiente.
La nostra nuova campagna di comunicazione nasce proprio per questo: far riflettere le persone sul valore e sul potere dei propri acquisti, per poter così costruire insieme un mondo migliore per tutti.
Abbiamo scelto come manifesto proprio il caffè, il primissimo prodotto che abbiamo importato 30 anni fa e che da allora rappresenta il nostro mondo. Per l’occasione lo abbiamo vestito con un claim in grado di scuotere le coscienze.

Esiste un caffè che non sia amaro per lo produce?
Sì, esiste ed è il simbolo della nostra filiera etica, sostenibile dal punto di vista sociale, ambientale ed economico
Un esempio di filiera etica altromercato: il caffè Nicaragua raccontata in questo video: