Quantcast

Asl AT: l’aggiornamento dei ricoverati Covid all’Ospedale Cardinal Massaia di Asti

Nel frattempo continua la campagna di vaccinazione anti-Covid dell’Asl At, che si sta concentrando in particolare sulla somministrazione delle terze dosi per le persone che hanno concluso da almeno 6 mesi il ciclo vaccinale: finora ne sono state effettuate 4.107. Di queste, 1.544 a ospiti e operatori delle Rsa in 27 strutture diverse dall’inizio di ottobre. La prossima settimana la campagna proseguirà in un’altra decina di strutture del territorio.

Sempre per quanto riguarda le terze dosi, sono iniziate anche le vaccinazioni per le persone over 80, per le quali, oltre alle sedi di via Guerra – Asti e di Nizza Monferrato, si sono aggiunti i centri vaccinali sul territorio che saranno in funzione a rotazione (il calendario: oggi Calliano e Castagnole Lanze, domani Bubbio, lunedì 25 San Damiano, martedì 26 Canelli e Villafranca, mercoledì 27 Cocconato-Montiglio, Montegrosso e Castello d’Annone, giovedì 28 Canelli, venerdì 29 Calliano, Villanova e Castello d’Annone, sabato 30 Costigliole). All’ospedale Cardinal Massaia di Asti invece continua l’accesso diretto per gli over 60 – fino al 31 ottobre – e per gli operatori sanitari con elevato livello di esposizione al rischio Covid, secondo le indicazioni regionali.
Resta attivo, sempre all’ospedale di Asti, l’accesso diretto fino al 31 ottobre per le persone dai 12 anni in su che ancora non hanno ricevuto la prima dose.

Nel complesso, sono 281.222 le vaccinazioni effettuate dal mese di gennaio ad oggi: 148.206 prime dosi, 128.909 seconde e 4.107 terze. La situazione epidemiologica appare sempre sotto controllo: il tasso di incidenza settimanale dei contagi è di 29 per 100mila abitanti, in discesa rispetto alle settimane precedenti, i pazienti Covid ricoverati sono 9, di cui 2 in terapia intensiva.

IN PIEMONTE L’84% DEI PAZIENTI COVID IN TERAPIA INTENSIVA NON È VACCINATO
Dai dati aggiornati ad oggi in Piemonte l’84% dei pazienti Covid che si trovano in questo momento ricoverati in terapia intensiva non è vaccinato. In particolare, dei 19 ricoveri attuali in terapia intensiva 16 riguardano pazienti non vaccinati (5 uomini e 11 donne), altri 3 sono invece pazienti vaccinati ma con un quadro clinico serio per patologie pregresse (2 uomini e 1 donna). Dei 176 ricoveri in terapia ordinaria i pazienti non vaccinati sono 93.