Quantcast

Verso le elezioni in Valcerrina, a Cerrina è corsa a due tra Cornaglia e Villata

E’ corsa a due per scegliere di successore di Aldo Visca, prematuramente scomparso, nella carica di sindaco di Cerrina Monferrato.

Luigino Materozzi, il vice sindaco uscente non si ricandida, così a contendersi la vittoria ci sono da un lato Marco Cornaglia, assessore nell’attuale esecutivo e insegnante alle scuola media a Cocconato e, dall’altro, Anselmo Villata, attuale consigliere di minoranza a Cerrina e nell’Unione dei Comuni della Valcerrina, manager culturale e critico d’arte, vice presidente dell’Associazione internazionale dei critici d’arte.

Cornaglia verrà sostenuto da Valentina Bocchino, Sara Bollo, Michele Bonello, Andrea Bonfante, Cristina Bongiovanni, Pier Angelo Cane, Pierangelo De Cicco, Fabrizio Mezzano, Francesco Petrini, Milena Zanotto. La lista che sostiene Villata invece è composta da Carlo Capra, Maria Teresa Colla, Michael Diotto, Massimiliano Fabbrini, Daniele Gazzi, presidente del Consorzio casalese rifiuti, Alice Giordano, Antonio Messina, Marco Salmin, Riccardo Salmin, Alessio Serra.

Dichiara Marco Cornaglia: “Sono 12 anni nell’amministrazione comunale di Cerrina con la nomina di assessore, sotto l’esperta guida del nostro caro Aldo Visca, ho ritenuto opportuno proseguire i progetti da lui avviati. Gli insegnamenti trasmessi da Aldo in questi anni mi hanno portato ad una buona conoscenza delle dinamiche comunali e ad avere molti contatti con gli enti provinciali e regionali. Questo bagaglio di esperienze ha rafforzato la mia sicurezza nell’affrontare la sfida. La composizione dell’ottimo gruppo che sono riuscito a creare, formato da persone competenti che rispecchiano la vitalità culturale, lavorativa e sociale del paese, rafforza le mie sicurezze nell’affrontare questo percorso”.

Sottolinea Anselmo Villata: “Progetto Cerrina è una lista civica che è nata dalla volontà di rilanciare Cerrina Monferrato come comune trainante per il nostro territorio. Attraverso la passione, la dedizione e la competenza del nostro gruppo vogliamo porre al centro delle nostre politiche la persona. Per questo sarà fondamentale tutelare la comunità e tutti i servizi dei quali necessita, basandoci per mantenere quelli in essere, potenziandoli e sviluppandone di nuovi. Abbiamo la forza delle idee, ma anche quella delle competenze per realizzarle: da quelle manageriali utili a dare visione e concretezza, a quelle amministrative e politiche, con stabili e importanti legami istituzionali a livello locale e nazionale per garantire opportunità e finanziamenti, oltre che una forte presenza sul territorio per un costante rapporto di condivisione delle necessità e delle soluzioni da intraprendere con la cittadinanza”.