Quantcast

Una tavola rotonda e un concorso d’arte dei Club Unesco Asti e Canelli per l’anno internazionale della Frutta e Verdura

Le celebrazioni dell‘Anno Internazionale della Frutta e della Verdura 2021 – FAO, organizzate dal Club per l’UNESCO di Asti e di Canelli si articolano in diversi incontri e, tra questi, uno si svolgerà all’Art Park la Court in Castelnuovo Calcea il giorno 25 settembre 2021.

Colture, culture, territorio, paesaggio in dialogo con l’arte è il fil rouge che unisce il tema dell’IYFV 2021 all’arte attraverso il Concorso dedicato ai Licei Artistici del Piemonte, battezzato “Frutta e Verdura, Cuore e Cervello“ e la Tavola Rotonda sul tema “Arte e Paesaggio”.
Art Park la Court una delle 6 core zone che compongono il 50° Sito Unesco d’Italia: I Paesaggi Vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato. E’ un museo a cielo aperto, un viaggio artistico esperienziale alla scoperta degli elementi che sono parte integrante del paesaggio: Terra, Acqua, Aria, Fuoco. Un progetto di Emanuele Luzzati iniziato nel 2003 grazie a Michele Chiarlo, il padrone di casa, uomo di cultura, lungimirante ed amante del territorio che già allora ha intuito la straordinaria forza dell’arte come valore aggiunto e la sua forza di comunicazione.
Noi saremo ospitati in questo luogo di bellezza e ringraziamo Michele Chiarlo per la disponibilità ed accoglienza .

Il Concorso d’Arte “Frutta e Verdura, Cuore e Cervello“ è così articolato:
sezioni: arti figurative, design, grafica, a cui partecipano sia classi che studenti singoli;
tema: interpretare le specificità, la biodiversità, omaggiare il territorio di Langhe- Roero e Monferrato, dal 2014 Patrimonio dell’Umanità, al fine di sensibilizzare l’opinione pubblica e promuovere stili di vita sani, diversificati ed equilibrati, sviluppare cultura e conoscenza delle peculiarità dei nostri luoghi.
La coltivazione della vite è un aspetto importante dei nostri luoghi, ma anche altre coltivazioni sono significative non solo per la produzione ma anche per storia e tradizione e, tra queste, il cardo gobbo di Nizza Monferrato, il peperone quadrato di Costigliole d’Asti e quello di Capriglio, l’asparago saraceno di Vinchio, le ciliegie di Revigliasco e la pesca limonina di Variglie.
Il paesaggio agricolo e vitivinicolo sono, essi stessi, un’opera d’arte curata dall’uomo.

L’arte può omaggiare la terra ed i suoi frutti e l’arte del saper vivere allunga la vita perché cuore e cervello si nutrono ogni giorno e da qui il famoso detto
“Mens sana in corpore sano”.

Licei Artistici piemontesi partecipanti “Guido Parodi” di Acqui Terme, “Benedetto Alfieri” di Asti, “Ambrogio Alciati” di Vercelli e Trino, “Giacomo Soleri – Amleto Bertoni” di Saluzzo.
Una Commissione presieduta da Ugo Nespolo esaminerà gli elaborati e gli studenti primi classificati per ogni tipologia parteciperanno alla Tavola Rotonda che si terrà all’Art Park La Court avendo modo di interagire con gli artisti le cui opere sono esposte in modo permanente nel Parco e fare una riflessione sul tema arte, territorio, paesaggio.
Tavola Rotonda su Arte e Paesaggio: un dialogo tra arte, territorio, cultura a cui partecipano artisti ed esponenti il cui impegno è significativo per i nostri luoghi .

Partecipano: Gerardo Navazio, Presidente Assisi Pax International, Gianfranco Comaschi, Presidente Associazione per il Patrimonio dei Paesaggi Vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato – Vicepresidente Fondazione Radici per le memorie di Langhe, Roero e Monferrato, Roberto Cerrato, direttore Associazione per il Patrimonio dei Paesaggi Vitivinicoli di Langhe- Roero e Monferrato, Claudio Rosso, Presidente Fondazione Radici per le memorie di Langhe, Roero e Monferrato.

locandina tavola rotonda club unesco 25092021