Quantcast

Stefano Zunino lascia l’ufficio stampa di Coldiretti Asti

Per 31 anni ha retto anche l’ufficio relazioni esterne e la vicedirezione de “Il Notiziario Agricolo”. Continuerà comunque ad occuparsi di comunicazione e editoria, sia cartacea che digitale

Dopo oltre trentuno anni, Stefano Zunino ha lasciato nei giorni scorsi l’incarico di addetto stampa, responsabile delle relazioni esterne di Coldiretti Asti e la vicedirezione della rivista “Il Notiziario Agricolo”. «Ho comunicato le dimissioni direttamente al presidente e ai componenti della giunta esecutiva di Coldiretti Asti ringraziando per la collaborazione e la grande fiducia da sempre concessami nello svolgimento del mio compito. Seppure con un certo rammarico, ho deciso di concentrarmi su alcuni progetti che ho coltivato in questi anni nel mio poco tempo libero e in molti casi comunque strettamente collegati al mondo agricolo».

In particolare, attraverso il suo omonimo studio con unità locale ad Asti in via Baudoin, Zunino si occuperà dell’implementazione della piattaforma www.gustirari.com proseguendo un percorso di valorizzazione dei prodotti tipici e dei territori ad essi collegati, come per altro ha fatto per tanti anni in Coldiretti con centinaia di iniziative pubbliche: da “Delizie in Passerella” con l’inserimento dei prodotti locali nelle sfilate di miss Italia, alle “Piazzette del Gusto” alla Fiera di Asti, dall’aggregazioni di produttori “Tipico Monferrato” all’“Incontro fra Città e Campagna”, antesignano di Campagna Amica e degli agrimercati, e fino ai più recenti “Forum Coldiretti dell’Economia Agroalimentare dell’Astigiano”.

Per tutti questi anni, oltre ad aver comunicato ufficialmente e puntualmente le tante iniziative della più grande forza sociale dell’Astigiano, Stefano Zunino ha scritto personalmente migliaia di pagine su “Il Notiziario Agricolo”, il periodico ufficiale di Coldiretti Asti fondato nel 1950, vivendo tutti i passaggi storici dell’editoria, dalla linotype al desktop publishing con la composizione in proprio con il programma “PageMaker”, e trasformandolo, pionieristicamente agli inizi degli anni Novanta, in rivista interamente a colori. Ha ideato e condotto diverse trasmissioni sull’agroalimentare, “Terranostra”, “Tipico Monferrato”, “Scelti per Voi”, “L’Amico del Territorio”, su emittenti locali e regionali come Rete 9 Tai, Telecupole e Grp, e alla radio su Radio Doc. Ha poi gestito il passaggio ai social aprendo le pagine facebook, twitter e instagram di Coldiretti Asti; curato personalmente, le pagine speciali, anche settimanali, di Coldiretti Asti sui giornali locali; promosso eventi e iniziative di ogni genere.

In ogni caso Stefano Zunino manterrà il suo impegno nell’editoria, con la casa editrice “E20Glocal” sta cercando partner per il lancio del sito www.donaunsogno.it e per l’avvio di un sistema distributivo innovativo denominato “local print store” attraverso il sito www.stampaeritiranellatuacitta.it.

«Vorrei comunque anche continuare a mettere a disposizione dei tanti miei amici associati a Coldiretti e imprenditori agricoli la mia esperienza di questi impegnativi trentuno anni» – ha detto Zunino: «sto già lavorando su un “dossier” che ho chiamato “Coldiretti31” e conto di riuscire a presentare alla Confederazione nazionale un progetto sulla comunicazione interna, oltre a un progetto di filiera a livello regionale».

«In tutti questi anni – ha concluso Zunino – ho avuto come obbiettivo principale quello di dare valore alle produzioni agricole dell’Astigiano che ho sempre ritenuto sottovalutate rispetto alla vocazione del territorio e all’impegno e alla professionalità degli agricoltori. Conto vivamente di poter continuare a raccontare i grandi prodotti e produttori dell’Astigiano».