Quantcast

Presentato il Libro Corsi dell’UTEA ricco di proposte tra Asti e provincia con l’obiettivo di ripartire all’insegna della cultura

Sta per partire il nuovo anno accademico dell’UTEA, l’Università delle Tre Età di Asti, che ha presentato il “libro corsi” e tutte le proposte tra conferme e novità. La Sala Tovo del Palazzo della Provincia ha ospitato la presentazione aperta da Paolo Lanfranco, che ha portato i suoi saluti nelle vesti di padrone di casa non solo come Presidente dell’ente ma anche come Presidente Onorario proprio dell’UTEA.

Insieme a lui, il Presidente Piergiorgio Bricchi, che ha annunciato prima di tutto il fatto che il Consiglio Direttivo ha deliberato una proroga della durata degli incarichi, vista la situazione in corso. “Mi sono trovato per caso quattro anni fa a fare il presidente – ha ricordato simpaticamente Bricchi in apertura – incarico che sarebbe dovuto scadere il 31 dicembre ma il termine è stato prorogato per cui l’attuale consiglio sarà in carica il 30 giugno 2022″.

Dopo il lungo periodo di difficoltà organizzative causate dal covid l’obiettivo è ripartire con tanti iscritti, per ripagare anche gli sforzi di tutto uno staff di volontari che non si sono persi d’animo. “La nostra speranza – afferma Bricchi – è di partire in presenza e recuperare il tempo perduto in pandemia. Fondamentale è l’apporto dei volontari che hanno continuato a dare il loro prezioso apporto, in particolare l’ufficio corsi che ha realizzato il libro corsi, oltre al grande lavoro svolto dalle segretarie. Grazie anche al consiglio direttivo, composto da 20 persone presieduto da Paolo Lanfranco come presidente onorario. Grazie anche ai partner, la Provincia, il Comune e Astiss.”

Il libro corsi, oltre che nella versione stampata ritirabile dalle 8.30 alle 12.00, dal lunedì al venerdì, presso la Provincia di Asti, in piazza Alfieri, all’ingresso degli uffici, si può consultare anche online sul sito www.utea.it dove dal 4 ottobre, e fino al 15 ottobre, sarà possibile trovare le procedure per iscriversi ai corsi. “Sono procedure snelle, è molto semplice iscriversi online” hanno sottolineato Bricchi e la direttrice dei corsi Vittoria Maggiorotto, ma per chi preferisce ci si potrà iscrivere anche in presenza presso il Salone Consigliare della Provincia solo su prenotazione al 3451539922, dal 1 ottobre, dalle 12 alle 15 dal lunedì al venerdì. “Tante persone hanno paura di non farcela a iscriversi ma non devono temere: sono stati riservati due terzi di posti a chi si iscrive online e un terzo a chi si iscrive in presenza per dare la possibilità a tutti di riuscire ad effettuare l’iscrizione.” . Le lezioni prenderanno il via lunedì 8 novembre.

“Il lavoro è stato difficile. – è il commento della direttrice Maggiorotto sulla genesi della ricca proposta di corsi 2021/2022 – Prima di tutto abbiamo dovuto convincere i docenti che si può ripartire davvero, poi abbiamo dovuto affrontare il “problema” del Green Pass, richiesto a tutti i docenti nel momento in cui si terranno le lezioni e anche a tutti i soci che vorranno frequentare. Tantissimi corsi saranno in presenza e alcuni in entrambe le versioni- in presenza e online – in modo da poterli seguire anche da casa per chi ha ancora paura nel frequentare. Altri saranno soltanto online, come lo scorso anno, perché sono stati un esperimento riuscito, soprattutto quelli di lingue, tant’è che li abbiamo mantenuti anche quest’anno visto che lo scorso anno ci hanno seguito anche da fuori provincia.”

Anche quest’anno non saranno utilizzate palestre e aule scolastiche ma sono state trovate altre sedi, molti dei corsi poi si svolgeranno in Astiss: sfogliando il libro corsi, si potrà verificare che ogni corso ha un numero minimo con cui sarà attivato e un massimo ovviamente in base alle disposizioni Covid del luogo che lo ospiterà. Tante sono le proposte per le attività sportive e motorie, in cui serve il certificato medico per la frequenza: da sottolineare come, nel bouquet dei numerosissimi corsi e laboratori programmati (oltre un centinaio solo nel capoluogo), ci sono ben 11 corsi di Nordic Walking, due ad Asti e nove nei Comuni.

Già, perché l’UTEA torna anche in tanti Comuni della provincia dove sono stati programmati diversi corsi, come il Nordic, inglese, informatica e, più in generale, tanto sport.  L’UTEA vedrà corsi ad Aramengo, Castagnole delle Lanze, Castello di Annone, Celle Enomondo, Cocconato, Cortanze, Costigliole d’Asti, Mombercelli, Monale, Moncalvo, Mongardino, Montemagno, Portacomaro, San Damiano d’Asti, San Martino Alfieri e Villafranca d’Asti, per un’università delle Tre Età astigiana sempre più diffusa sul territorio.

Ma l’UTEA non sarà solo programmazione curricolare: sono previsti anche alcuni eventi, compatibilmente con l’evoluzione della situazione pandemica. La tradizionale Messa di inizio anno accademico sarà celebrata nella chiesa di San Paolo il 20 novembre, mentre domenica 12 dicembre 2021 alle ore 21, presso il Palco 19, è in programma lo spettacolo “ Il Decameron e la musica”, a cura del gruppo della Ghironda, con lettura di alcune novelle del capolavoro di Boccaccio, accompagnato dalla musica medievale, ricordando i tempi di Dante, a 700 anni dalla sua morte. La serata è gratuita ma su prenotazione con posti contingentati.
Nel mese di aprile, si organizzerà la tradizionale Festa di Primavera che si terrà ad Aramengo e, sempre in primavera, è in programma un nuovo ciclo di conferenze, sia in presenza, sia online.

Per saperne di più visita il sito dell’UTEA cliccando -> QUI.