Quantcast

Gerlando Castelli è il nuovo Segretario Filca Cisl di Alessandria-Asti

Gerlando Castelli, 50 anni è il nuovo Segretario Generale della Federazione Italiana Lavoratori Costruzioni e Affini – FILCA CISL di Alessandria Asti.

Ad eleggerlo il Consiglio Direttivo della categoria che si è riunito il 13 settembre presso la Scuola Edile di Alessandria. Erano inoltre presenti il Segretario Generale UST Cisl AL-AT Marco Ciani e Massimiliano Campana, il reggente uscente, nonché neoeletto Segretario Regionale della Filca Cisl.

Nato ad Agrigento, laureato in consulenza d’impresa con specializzazione in relazioni industriali, Castelli ha maturato un’importante esperienza sindacale all’interno della categoria degli edili. Ha cominciato nel 1995 come delegato ed in seguito come funzionario. Ha svolto la sua attività nelle province di Alessandria, Asti, Torino, Cuneo, anche in veste di Segretario Generale.

Il neoeletto Segretario, nel ringraziare i consiglieri per la fiducia accordatagli, ha ribadito la sua volontà di rilanciare il ruolo della Filca Cisl, riportandola ai fasti del passato, quando era la prima organizzazione per iscritti. Lavorando sodo, fianco a fianco degli operatori e dei delegati, perché, come ha sottolineato, si considera un uomo di prima linea, e non un “funzionario da scrivania” a cominciare dalla stagione congressuale, da cui dovrà emergere e consolidarsi una nuova classe dirigente, al passo coi tempi e con le sfide che si dovranno affrontare in futuro.

Il suo predecessore Massimiliano Campana si è congedato ringraziando i componenti del Consiglio Direttivo e tutte le strutture della Cisl, con cui ha lavorato e collaborato proattivamente, per terminare con gli iscritti e gli operatori, che sono la vera forza trainante dell’organizzazione.

In chiusura dei lavori il Segretario Generale della UST Marco Ciani, dopo una breve analisi della situazione politico-sindacale e del Mercato del Lavoro ha garantito tutto l’appoggio della Confederazione a Gerlando, sottolineando come la ripresa della categoria dipenda da un programma strutturale e organico, proiettato nel medio-lungo termine. Una nuova leadership e percorsi e specifici strumenti formativi, in sinergia con la Confederazione, saranno la ricetta vincente per invertire la rotta e riportare la FILCA al posto che le compete “storicamente” nelle province alessandrine e astigiane.