Quantcast

Costigliole, dal Ministero dell’Interno contributo di 950mila euro per la messa in sicurezza del territorio

Dopo l’importante finanziamento nei mesi scorsi per il restauro della chiesa della Misericordia, l’amministrazione comunale costigliolese comunica che un altro importante intervento si riuscirà a realizzare grazie ad un contributo di 950.000 euro, assegnato dal Ministero dell’Interno Dipartimento Affari Interni e Territoriali direzione centrale della finanza locale, per la messa in sicurezza del territorio.

Con Decreto del Ministero dell’Interno del 5 agosto 2020 erano state stabilite le modalità di accesso ai fondi per interventi riferiti a opere pubbliche e le istanze erano state presentate entro il 15 settembre 2020. Gli interventi potevano riguardare la messa in sicurezza del territorio a rischio idrogeologico, la messa in sicurezza di strade, ponti e viadotti o la messa in sicurezza ed efficientamento energetico degli edifici.

Il 6 settembre 2021, la Direzione Finanza Locale del Ministero dell’Interno ha pubblicato l’elenco degli enti ammessi al contributo 2021 e Il Comune di Costigliole ha subito confermato l’interesse al contributo ed attende, pertanto, che il Ministero, con apposito decreto, devolva i relativi finanziamenti.

Gli interventi per il momento finanziati, riguardano la messa in sicurezza della rete stradale, dei ponti e dei viadotti comunali che a causa di movimenti franosi causati anche dal riversamento di acque piovane non sufficientemente “regimate” sono interessati da buche, cedimenti e avvallamenti.

Soddisfatti gli Amministratori costigliolesi, in particolare il Sindaco Enrico Cavallero che ha mantenuto per se la delega ai lavori pubblici: “Il finanziamento ottenuto, fa parte di quegli Interventi inseriti nel Documento Unico di Programmazione -2020- 2021 e nel programma triennale opere pubbliche 2020-2022. Si tratta quindi di una attenta e scrupolosa programmazione fatta dalla mia amministrazione fin dai primi giorni del nostro insediamento e fanno parte di un progetto ben più ampio che prevede la ricerca sistematica di opportunità utili a consistenti interventi di rivoluzione verde e transazione ecologica per il riordino idraulico di tutto il territorio costigliolese”.

“Le opere sono state inserite anche nella proposta per recovery fund presentati alla regione e poi al Governo dal nostro Comune .
Contributo fondamentale lo si deve al lavoro dei nostri uffici tecnici e amministrativi che seppur impegnati nella gestione dell’emergenza sanitaria, si sono trovati ad elaborare in brevissimo tempo istanze di finanziamento, partecipazioni ai bandi e successive progettazioni richieste.” – conclude Cavallero.