Quantcast

Cala il sipario sugli eventi estivi, il Comune di Moncalvo tira le somme

Sabato 28 agosto le principali manifestazioni dell’estate aleramica sono giunte al termine con un bilancio positivo per l’Amministrazione comunale che esprime forte soddisfazione per l’intreccio tra le iniziative pubbliche e quelle private che si sono susseguite in ogni fine settimana tra luglio e settembre.

Malgrado il Covid, c’è sempre stato qualcosa da fare a Moncalvo per la popolazione e i turisti. Il Comune si è impegnato in particolar modo sul teatro e sui concerti. La stagione teatrale, avviata solamente a giugno a causa delle restrizioni covid, e dell’uso di ambienti all’aperto per eseguire gli spettacoli in sicurezza, ha visto la presenza di grandi nomi del teatro e della televisione nazionale. Il 4 luglio è andato in scena Figurini, dei Bandakadabra, in piazza Antico Castello; il 17 luglio Mario Tozzi, geologo e grande divulgatore scientifico, e il musicista emergente Lorenzo Baglioni hanno proposto uno spettacolo sul clima nella Fossa dei Leoni, primo spettacolo di respiro nazionale che si è tenuto sotto le imponenti mura del Castello di Moncalvo. Il 01 agosto è stata la volta di Lella Costa che ha recitato nel suo spettacolo “Questioni di cuore” presso il Teatro Civico. La stagione proseguirà con altre tre date autunnali tra settembre e ottobre.

Molto apprezzato il Festival cacciano che, iniziato poco dopo l’avvento del green pass per gli eventi pubblici, si è sviluppato con un concerto per ogni sabato di agosto. La rassegna, come sempre a ingresso gratuito, ha riscosso un’ottima presenza di pubblico a ogni serata generando così la soddisfazione del Municipio, del presidente Monti e di tutto il Centro Civico Montanari. Il 7 agosto si sono esibiti i Soul Nassau in piazza Antico Castello, il 14 agosto il Maestro Massimo Gabba presso nella chiesa di San Francesco, il 21 agosto i giovani moncalvesi dei Quadrirotti in piazza Garibaldi e, ifine, il 28 la Vinovo Big Bang sempre in piazza Garibaldi.

Tra le manifestazioni di organizzazione privata ma aperte al pubblico spiccano la rassegna Focus on Creation presso l’Open Air Stage di Orsolina 28, spettacoli di danza che hanno anche rappresentato l’inaugurazione del teatro all’aperto della struttura; le settimane di giostre in Piazza Carlo Alberto; lo street food festival; i concerti organizzati dalla Parrocchia; Moncalvo in danza; il concerto dei Quadrirotti presso il Caffè del Moncalvo.

Per garantire le condizioni di sicurezza di tutti questi eventi, il Comune ha emanato un’ordinanza specifica per la gestione delle manifestazioni estive, atto che prescriveva le misure da adottare e ne introduceva anche alcune più stringenti rispetto ai decreti nazionali. Il rispetto della totalità delle prescrizioni è stato garantito dalla collaborazione tra le forze dell’ordine (Polizia Municipale e Carabinieri) e il volontariato di Protezione Civile, di Moncalvo e della Valle Cerrina, e della Croce Rossa.

“Dopo la difficile stagione turistica dell’anno scorso, il 2021, specialmente a partire da maggio, è stato in forte ripresa. Sono tornati i turisti stranieri del nord Europa, ma anche il turismo di prossimità ha dato soddisfazioni. Abbiamo vissuto un’estate ricca di eventi, anche se purtroppo la Proloco non è ancora ripartita. Il turismo in Piemonte torna a crescere e Moncalvo ovviamente è protagonista” commenta il sindaco Christian Orecchia.

“Soddisfatto dall’estate di manifestazioni della Città, sicuramente tra le più ricche del Monferrato – rimarca il vicesindaco Andrea Giroldo –  Il gioco di squadra tra Comune e realtà private ha richiesto un grande sforzo organizzativo che è stato condotto con successo fino al risultato. Questa è la strada giusta. Per la prossima estate pensiamo a potenziare ancora le rassegne, sfruttando le location consolidate e quelle appena inaugurate, e ad ospitare più eventi di respiro nazionale, anche rivolti ai giovani. Prossimo grande appuntamento la Fiera del tartufo, salvo diverse disposizioni da Roma si farà”.