Quantcast

Bando del Comune di Asti per il settore sportivo: contributo a fondo perduto a 76 società sportive astigiane

Al fine di sostenere il settore sportivo colpito dall’emergenza sanitaria da COVID-19, l’Amministrazione comunale di Asti ha deciso di adottare misure per far fronte alla crisi economica causata dalle chiusure obbligatorie o dalle restrizioni nell’esercizio delle varie attività.

Su proposta dell’assessore Bovino, la giunta comunale in data 18 maggio aveva deliberato un’iniziativa avente ad oggetto l’erogazione di contributi a fondo perduto quale misura di sostegno ad Associazioni e Società sportive dilettantistiche, Federazioni sportive, Discipline sportive associate, Enti di promozione sportiva, riconosciuti dal CONI o dal CIP esclusivamente in qualità di gestori di impianti sportivi e soggetti privati titolari o gestori di palestre, impianti e centri sportivi operanti nel settore danneggiate dagli effetti dell’emergenza sanitaria da COVID-19.
Il termine per la presentazione delle richieste di contributo era il 19 giugno: sono stati 78 in tutto le domande presentate, di cui 74 presentate nei termini previsti e con i requisiti richiesti, mentre due sono state presentate oltre il termine previsto e altre due erano prive dei requisiti richiesti.

Ieri, martedì 14 settembre, la Giunta comunale ha deliberato di estendere, al fine di sostenere la più amplia platea di operatori sportivi gravemente danneggiati a livello economico in conseguenza delle restrizioni imposte dai provvedimenti legislativi emessi per contrastare il diffondersi dell’emergenza epidemiologica COVID-19, l’erogazione del contributo economico a tutti i soggetti che hanno presentato domanda, anche oltre i termini di scadenza, a condizione che siano in possesso dei requisiti previsti dal bando.
Quindi sono 76 le società sportive astigiane beneficiarie del contributo (le 74 che hanno presentato nei termine e le due che hanno presentato oltre i termini) che la Giunta Comunale ha determinato in € 500,00.